,

Rally del Portogallo 2024, passione e tifo da record

Lappi, Portogallo 2024

Michèle Mouton, leggenda del Gruppo B e delegata alla sicurezza della FIA, ha espresso il suo stupore per l’entusiasmo dei tifosi. In particolare, il salto iconico di Pedra Sentada a Fafe ha attirato una folla che ha superato ogni aspettativa.

Il WRC Portogallo 2024 ha segnato un nuovo apice nella storia di questo evento leggendario, catturando l’immaginazione e il cuore degli appassionati di rally in tutto il mondo. Con un mix travolgente di adrenalina, talento automobilistico e una fervente dedizione da parte dei tifosi, il rally di quest’anno ha stabilito nuovi standard di eccellenza e partecipazione.

Una delle caratteristiche più evidenti di quest’anno è stata l’incredibile affluenza di pubblico. Dalle strade rurali ai percorsi sterrati, gli spettatori hanno affollato le tappe del rally in numeri senza precedenti. Anche le scuole locali hanno ceduto alla febbre del rally, chiudendo le porte per consentire agli studenti di partecipare all’azione dal vivo. Questa ondata di partecipazione non è una novità per i portoghesi, che da decenni dimostrano una passione indiscutibile per questo sport motoristico.

Michèle Mouton, leggenda del Gruppo B e delegata alla sicurezza della FIA, ha espresso il suo stupore per l’entusiasmo dei tifosi. In particolare, il salto iconico di Pedra Sentada a Fafe ha attirato una folla che ha superato ogni aspettativa. Mouton ha osservato con meraviglia che il numero di spettatori lungo gli 11 chilometri di questa tappa potrebbe aver superato anche le 100.000 persone previste, evidenziando così l’eccezionale magnetismo del rally del Portogallo.

Il Rally del Portogallo non è solo un evento sportivo; è una celebrazione della cultura e della passione portoghese. La sua longeva storia e il suo impatto duraturo sulla comunità locale sono evidenti nella fervente accoglienza riservata ai piloti e alle squadre. Jari-Matti Latvala, direttore del team Toyota Gazoo Racing, ha scherzato sul sentirsi come una “vecchia stella” del rally a causa dell’entusiasmo dei fan che lo circondano.

Elfyn Evans, pilota della Toyota e vincitore passato del Rally del Portogallo, ha sottolineato l’importanza di eventi come questo per il futuro del rally. La passione e l’energia dei tifosi portoghesi rappresentano un catalizzatore per l’eccellenza sportiva, spingendo piloti e squadre a dare il meglio di sé in ogni gara.

In conclusione, il WRC Portogallo 2024 rimarrà impresso nella memoria di tutti coloro che hanno avuto il privilegio di parteciparvi o di seguirlo da vicino. È un tributo alla dedizione dei tifosi, alla maestria dei piloti e al fascino intramontabile di questo sport motoristico. Che il Rally del Portogallo continui a ispirare e a incantare gli appassionati di rally in tutto il mondo per gli anni a venire.