Rudy Michelini al Coppa Città di Lucca 2018

Coppa Rally Sesta Zona: tocca al Rally Coppa Città di Lucca

Gara “moderna” e gara “storica”, entrambe con validità ufficiali, il 18 luglio sarà il terzo evento in Italia dopo lo stop imposto dall’emergenza sanitaria da Covid-19. Un percorso ricavato dalla forte tradizione dei rallies in lucchesia ed una logistica radicalmente rivista nel rispetto delle nuove normative federali per il contrasto dell’emergenza epidemiologica, saranno i caratteri di un evento molto atteso da addetti ai lavori ed appassionati.

L’evento, organizzato congiuntamente da Automobile Club Lucca, con la collaborazione di MaremmaCorse 2.0 ed il supporto tecnico di Lucca Corse, si svolgerà nel rispetto di tutte le normative previste per il contenimento del contagio da Covid-19: per questo motivo, infatti, l’evento sarà a porte chiuse, non sarà possibile accogliere appassionati lungo il percorso proprio per evitare assembramenti, ma gli amanti dei rallies potranno seguire la manifestazione sui canali social di Aci Lucca e in diretta su NoiTv (canale 10 digitale terrestre Toscana).

Lucca, da anni provincia-simbolo in tutta Italia per il movimento rallistico si appresta dunque a riaccendere i motori dopo la lunga sosta ed il fermento intorno alla gara, tanto amata dagli appassionati e partecipata nel tempo da fior di piloti e lo fa peraltro con due validità ufficiali, quella dell’essere prima prova della Coppa Rally di Zona per le vetture “moderne” e prima anche del Trofeo di Zona per le “storiche”, proponendo un percorso d’effetto, evidentemente ricavato dalla tradizione ma anche e soprattutto ponendosi come un valido sostegno all’indotto turistico del territorio.

Quest’anno lo sarà più che mai, considerando che i due rallies saranno tra le poche manifestazioni di ampio respiro che vedranno la luce nell’estate lucchese. L’organizzazione, in questi mesi di lavoro preparatorio ha lavorato a braccetto con le istituzioni, le quali hanno mostrato una forte e costruttiva collaborazione al fine di far prendere il via alla gara, ritenuta patrimonio imprescindibile del territorio.

Alle due validità ufficiali vi saranno affiancate quelle relative al Trofeo Rally Toscano e al Premio Rally ACI Lucca. È inoltre è prevista la sezione “All Stars”, riservata alle vetture di particolare valenza storico-sportiva e vi saranno inoltre le titolarità “promozionali” del Trofeo Pirelli e della Michelin Zone Cup.

Ecco la guida al Coppa Città di Lucca

Alle due validità ufficiali vi saranno affiancate quelle relative al Trofeo Rally Toscano e al Premio Rally ACI Lucca. È inoltre è prevista la sezione “All Stars”, riservata alle vetture di particolare valenza storico-sportiva e vi saranno inoltre le titolarità “promozionali” del Trofeo Pirelli e della Michelin Zone Cup.

PROVA SPECIALE 1/4 – “SAN ROCCO”

  • 11,300 km
  • Paesi attraversati: Pescaglia, Focchia, Gragliana

Un percorso conosciutissimo da praticanti ed appassionati, quello del famoso “guado”, usato anche per il Rally del Ciocco. La prova inizia dopo l’abitato di Pescaglia, sulla strada Provinciale S.P.60, nel territorio dell’omonimo Comune. La prima parte di prova è inizialmente (per i primi 4,10 Km) in salita con pendenza del 4/5 % circa, con fondo stradale in buone condizioni di manutenzione, la carreggiata larga circa 5,50 metri . Segue poi un tratto in discesa (per circa 3,900 Km) con pendenza del 6/7 % circa in prossimità della frazione di S. Rocco in Turrite, si lascia la S.P.60 per la comunale di per Focchia, quest’ultima con carreggiata più stretta, a larghezza media di quattro metri. Dopo circa 1,5 Km in falsopiano, inizia un tratto in salita con pendenza di circa 3/4 % per circa 1 Km. Il fondo stradale della citata comunale è in discrete condizioni di manutenzione. La prova termina prima dell’abitato di Gragliana.

PROVA SPECIALE 2/5 – “CUNE”

  • 7,600 km
  • Paesi attraversati: Pieve di Cerreto, Cune, Borgo a Mozzano

Un classico irrinunciabile del Coppa Città di Lucca dei rally in Lucchesia, una prova conosciut da chiunque sia appassionato o praticante di rally. Inizia Pieve di Cerreto, via Martiri della resistenza, al civico n. 7 in salita, su carreggiata ampia e con fondo stradale in discrete condizioni fino al bivio di Oneta. Segue un leggero falsopiano fino al bivio di Cune, poi in discesa, carreggiata ampia ed in buone condizioni fino in fondo alla prova, strada comunale Cune-Oneta località Catureglio, prima dell’abitato di Borgo a Mozzano. La strada interessata dalla prova speciale è interamente nel Comune di Borgo a Mozzano.

PROVA SPECIALE 3/6 – “PIZZORNE”

  • 10,800 km tutti asfalto
  • Paesi attraversati: Matraia, Pizzorne, Villa Basilica

Altra prova “intoccabile” del Coppa Città di Lucca e simbolo dei rally lucchesi, che negli anni è stata percorsa in entrambi i sensi di marcia. La prova inizia dopo l’abitato di Colle di Matraia, sulla strada Provinciale S.P.35, nel territorio del Comune di Capannori. La prima parte di prova è inizialmente (per i primi 3,900 Km) in salita con pendenza del 5% circa, con fondo stradale in buone condizioni di manutenzione, la carreggiata di larghezza media, circa 4,5 metri . Segue poi un tratto in falsopiano (per circa 3,600 Km) entrando nel Comune di Villa Basilica e passando per l’altopiano delle Pizzorne, la carreggiata è da media larghezza e leggermente più stretta in alcuni punti, dai 4 metri ai 3 metri. Inizia poi la discesa degli ultimi 4,400 km verso l’abitato di Villa Basilica. La prova speciale finisce prima dell’abitato lasciando libere tutte le abitazioni. La carreggiata rimane delle solite caratteristiche del tratto centrale.