Quindici italiani al via del Rally Italia Sardegna

Saranno quindici (su sessanta) gli equipaggi Italiani al via del Rally Italia Sardegna, un numero sicuramente non elevato se paragonato al Portogallo dove i locali erano ben 26 (però su 90) e al Montecarlo dove gli equipaggi transalpini erano 35 (su 74).

Diversi i fattori che hanno inciso su questo dato, in primo luogo sicuramente il fattore economico in quanto una gara iridata ha un costo sicuramente importante per la maggior parte degli equipaggi.

Ma andiamo a scoprire chi sono gli equipaggi che proveranno a tenere alta la bandiera tricolore in questo difficilissimo weekend di gara in Sardegna.

#41 Mauro Miele – Luca Beltrame (Skoda Fabia rally2 – WRC2 Open e Masters)

#53 Silvano Patera – Danilo Fappani (Skoda Fabia rally2 – WRC2 Open)

#54 Simone Romagna – Luca Addondi (Skoda Fabia rally2 – WRC2 Open)

#55 Pablo Biolghini – Stefano Pudda (Skoda Fabia rally2 – WRC2 Open)

#57 Carlo Covi – Andrea Budoia (Skoda Fabia rally2 – WRC2 Open e Masters)

#58 Francesco Tali – Cristina Caldart (Ford Fiesta rally2 – WRC2 Open e Masters)

#62 Enrico Brazzoli – Manuel Fenoli (Ford Fiesta rally3 – WRC3 Open)

#63 Francesco Marrone – Francesco Fresu (Peugeot 208T16 R5)

#64 Giuseppe Messori – Paolo Cottu (Skoda Fabia R5)

#65 Giuseppe Barbati – Marco Pollicino (Skoda Fabia R5)

#66 Gabriele Campagnoli – Nicola Arena (Ford Fiesta rally3)

#68 Gianluca Mara – Veronica Cottu (Peugeot 208 R2)

#70 Gian Paolo Moreno Fosci – Angelo Tendas (Peugeot 208 R2)

#71 Lorenzo Vacca – Francesco Fois (Peugeot 208 R2)

#72 Giacomo Spanu – Davide Spanu (Ford Fiesta rally4)

Curiosità interessante quella che riguarda i sei equipaggi sardi al via che si contenderanno l’ambito Mondialeddu. Favorito a portare a casa il premio di miglior equipaggio sardo è Francesco Marrone in coppia con Francesco Fresu, il pilota di Buddusò è l’unico ad aver preso parte a tutte le edizioni del RIS. Dovrà vedersela contro l’arzachenese Francesco Tali al suo debutto assoluto nel WRC2 contro le vetture a due ruote motrici portate in gara da quattro equipaggi alla loro prima mondiale assoluta. Parliamo dei fratelli iglesienti Giacomo e Davide Spanu, al ghilarzese Gianluca Mara navigato dalla nuorese Veronica Cottu, all’arburese Lorenzo Vacca affiancato alle note dal villasorrese Francesco Fois e chiusura per Francesco Fosci navigato dal gallurese Angelo Tendas.