Primi nomi di peso in un WRC2 che si prospetta stellare

Il 2022 porterà in dote non solo l’atteso debutto delle nuove Rally1, ma anche un WRC2 che sarà rivisto nel suo regolamento. Il campionato cadetto del Mondiale infatti, assorbirà al suo interno il WRC3 (finalmente!) in modo di avere di un solo campionato con le vetture Rally2 e al suo interno creerà un Campionato Junior riservato agli Under 29. Ma le sorprese potrebbero non finire qui, in quanto allo studio della FIA c’è la possibilità di creare altri due sotto campionati riservati ai rookie e agli over 55.

Tra i programmi confermati spicca su tutti quello del detentore del titolo 2021, Andreas Mikkelsen. Il pilota norvegese, dopo aver vinto i titoli WRC2 e ERC, sperava che il 2022 potesse regalargli un sedile su una Rally1, ma la realtà è stata diversa. Il tester Pirelli correrà anche nel 2022 con la Skoda Fabia Rally2 EVO di Toksport, team che nel 2022 affiderà una delle sue Skoda anche all’inglese Chris Ingram. Ma il team turco-tedesco schiererà quasi sicuramente altre vetture. Sono in corso trattative già ben avviate con Marquito Bulacia, Emil Lindholm e Nikolay Gryazin che ha breve termine dovrebbero ufficializzare i loro programmi per la prossima stagione. Sempre con Toksport dovrebbe esserci ancora il sudamericano Zaldivar, ma il suo programma dovrebbe scattare dal Portogallo.

Anche Mads Ostberg dovrebbe essere della partita, ma non è chiaro se il norvegese proseguirà la sua avventura mondiale con una vettura del double chevron oppure deciderà di cambiare. Con la casa della doppia spiga dovrebbero correre Yoan Rossel e Eric Camilli, mentre al momento nulla trapela sul futuro di Nicolas Ciamin. Anche il nizzardo strizza l’occhio alla Skoda Fabia Rally2 Evo di Toksport. Importanti movimenti potrebbero riguardare anche Hyundai Motorsport che dovrebbe schierare due vetture a gara, affidandole a Teemu Suninen e all’iberico Pepe Lopez.

Sempre in orbita Hyundai potrebbero approdare anche il rientrante Ole Christian Veiby sempre con il supporto di EVEN Management e l’irlandese Josh McEarlen, questi ultimi due correndo da “privati”. Anche in casa M-Sport WRT dovrebbero esserci cambiamenti con Jari Huttunen in pole position per portare in gara la Fiesta Rally2. Nelle ultime giornate sono in forte ascesa le quotazioni del ceco Eric Cais come seconda guida. Mini programma in vista per Martin Prokop e per lo svedese Tom Kristensson.

Altri piloti al lavoro per mettere in piedi un programma sono il finnico Mikko Heikkilä che spera di disputare sei eventi con la Fabia Rally2 del team TGS Worldwide e l’estone Egon Kaur che sta lavorando ad un programma di cinque eventi che dovrebbero essere Svezia, Portogallo, Sardegna, Estonia e Finlandia. Altri ingressi importanti potrebbero esserci anche dal FIA ERC, in primis il polacco Mikołaj Marczyk (Skoda Fabia Rally2 – SRT), il principe tedesco Albert von Thurn und Taxis e il simpatico brasiliano Paulo Nobre.

Ci trovi solo nelle migliori edicole e in digitale

Copertina dicembre 2021