Polonia ERC: Llarena contro tutti, e c’è anche tanta Italia

Tutto è pronto in Polonia, dove sui velocissimi sterrati di Mikołajki andrà in scena il Rally di Polonia valido come quarto round del Campionato Europeo. Saranno 78 gli equipaggi iscritti alla gara polacca con ben 24 vetture Rally2 previste al via.

Tutti presenti i big del Campionato con gli occhi che saranno puntati sulla sfida in salsa iberica tra il leader del Campionato Efren Llarena e Nil Solans, separati da appena 5 punti in classifica in favore dell’alfiere MRF Tyres. L’ex campione del mondo Junior per questa gara lascerà in garage la “sua” Volkswagen Polo GTi R5 per salire a bordo della i20 Rally2 preparata dal Kowax 2BRally Racing.

“Dovremo vedercela contro molti piloti locali – commenta Llarena alla vigilia della gara –. La lotta per il podio sarà molto dura, ci sono avversari di altissimo livello come Miko Marczyk che lo scorso anno corse una gara fantastica, ma attenzione anche a Tom Kristensson e Filip Mares sono da tenere d’occhio in ottica podio. Sarà dura, di sicuro lotteremmo duramente per inserirci nella lotta per la vittoria”.

Sono tanti i competitors al via della gara dall’idolo locale Miko Marczyk, impegnato nel WRC2 Open, a Tom Kristensson, ex campione del mondo Junior WRC. Al suo debutto stagionale proverà a far saltare il banco il ceco Filip Mareš, vincitore nella stagione 2019 del titolo ERC1 Junior. Per questa trasferta in Polonia, il team MRF Tyres si presenta folto con, oltre al leader del Campionato Llarena, anche il nostro Simone Campedelli, il magiaro Norbert Herczig e i debuttanti Javier Pardo e Mārtiņš Sesks, quest’ultimo al volante di una Fabia Rally2-kit. Presenti anche altri volti della serie come Alberto Battistolli, Simone Tempestini e il locale Grzegorz Grzyb tutti su Skoda Fabia Rally2. Buona anche la rappresentanza baltica capeggiata dagli estoni Ken Torn (Ford Fiesta Rally2) e da Gregor Jeets (Skoda Rally2), mentre dalla vicina Lituania arriva il veloce Vaidotas Vala (Skoda Fabia Rally2).

Nell’ERC3 saranno cinque gli iscritti alla serie con i favori del pronostico tutti per gli estoni Kaspar Kasari e Robert Virves. Da seguire il keniota McRae Kimathi. Nell’ERC4, il nostro Andrea Mabellini è chiamato a difendere la leadership del Campionato dagli attacchi di Antony Fotia, Paulo Soria e Oscar Palomo. Sempre nell’ERC4 a tenere alti i colori italiani troviamo anche Roberto Daprà, Mattia Vita e il debuttante Manuele Stella.