Parola di Kalle: “Week-end da incorniciare, con Craig bel duello”

Gioia e un pizzico di commozione, come è giusto che sia per Kalle Rovanpera al termine del vittorioso Rally di Estonia. Il pilota finnico all’età di 20 anni 9 mesi e 17 giorni diventa il pilota più giovane a vincere una gara del Mondiale WRC. Durante la consueta conferenza stampa di fine gara, il finlandese racconta ai media le emozioni vissute durante le quattro giornate di gara sulle veloci strade baltiche

“Mi sento davvero bene, abbiamo lavorato tantissimo per ottenere questo risultato. E’ stato un week-end bellissimo e intenso, abbiamo battagliato a lungo con Craig e Paul, lui ha spinto tantissimo per tutto il rally, soprattutto nella giornata di venerdì, ha guidato benissimo ed è stato veloce, questo rende la nostra vittoria ancora più bella. Il venerdì è stato intenso, il gap tra me e Craig era ridotto, sabato mattina per noi le condizioni miglioravano in quanto ultimi delle WRC a partire, il che mi ha permesso di poter spingere forte e scavare un gap tra me e i miei inseguitori”.

“Questo poi mi ha permesso di poter amministrare il vantaggio. L’ultima giornata di gara (domenica) ho corso gestendo il vantaggio e stando attento a non commettere errori stupidi che potevano compromettere la gara. Non ho avvertito particolari pressioni, l’umore all’interno dell’abitacolo era ottimo e questo ci ha permesso di correre con tranquillità. Quando abbiamo tagliato il traguardo della Wolf Power-Stage quel poco di tensione e pressione che c’era si è sciolta, la sensazione in quei momenti è bellissima soprattutto quando ti rendi conto che hai vinto. Questa vittoria è il primo tassello di una strada che è ancora molto lunga, dobbiamo continuare a far prestazioni di questo genere in tutte le altre gare, guidando puliti e provando a salire sempre sul podio”.