Luca Rossetti è pronto per il giro di boa del Cir 2019

Previsioni: Luca Rossetti ed Eleonora Mori sul Rally di Roma

Parlano Luca Rossetti ed Eleonora Mori prima del Rally di Roma 2019. Dopo i massacranti sterrati del Rally Italia Sardegna, i concorrenti del CIR ritrovano l’asfalto capitolino, sesto appuntamento della stagione, gara con cui inizia il “girone di ritorno” del Campionato italiano e, quindi, il rush finale per l’assegnazione dei titoli tricolori. Si tratta di una gara valida anche per il Campionato Europeo (ERC) che qui a Roma disputerà il suo quarto appuntamento (su otto previsti in totale) e che vedrà dunque la partecipazione anche di numerosi equipaggi stranieri.

In seguito all’inaugurale cerimonia ai piedi di Castel Sant’Angelo di venerdì 19, la corsa vivrà due giorni di grande attività tra la provincia di Roma ed il Frusinate, per poi approdare, nel pomeriggio di domenica 21, al centro di Ostia per le due Super Stage e infine concludere al Lido di Ostia con la cerimonia di premiazione. Complessivamente sette prove speciali da percorrere due volte, tre il sabato e quattro la domenica, con l’aggiunta della SPS di Ostia, da percorrere anch’essa due volte, per un totale di 203,40 chilometri cronometrati.

“Manca poco al Rally di Roma Capitale, una gara valida anche per il Campionato Europeo per cui dopo la gara del mondiale in Sardegna, siamo di nuovo di fronte ad uno scenario molto importante. È una gara che non ho mai disputato per cui per me è difficile fare delle valutazioni ed esprimere un giudizio su un percorso che ho visionato solo attraverso filmati. Ho cercato di raccogliere quante più informazioni possibili e mi rendo conto che è un tracciato particolarmente insidioso e molto impegnativo, che scopriremo la settimana prossima, durante le ricognizioni”, dice Luca Rossetti.

“A livello di Campionato, ci troviamo secondi in classifica, a soli 3 punti dalla vetta, che è un bilancio molto positivo. Anche perché con la nostra C3 R5 stiamo crescendo di gara in gara. Il nostro ritmo aumenta visibilmente tanto che siamo rimasti in testa in diverse prove speciali sia al Targa Florio sia in Sardegna… Quindi, la nostra velocità sta crescendo chilometro dopo chilometro dal nostro debutto assoluto al Rally del Ciocco. Ora ci troviamo a metà del Campionato e tutte le possibilità sono ancora aperte. Gli avversari sono molto forti ma noi siamo sicuramente all’altezza dell’impegno, noi tutti intesi come squadra fatta dall’equipaggio, da tutto il team, dalla macchina, dagli pneumatici Pirelli. Faremo del nostro meglio per portare a casa questo titolo”.

“Il Rally di Roma Capitale è una tappa del Campionato Europeo in Italia e per noi del Campionato Italiano Rally sarà una bella sfida, una sfida che Luca ed io affrontiamo per la prima volta, a differenza degli altri equipaggi che hanno già disputato questo Rally negli anni passati – afferma Eleonora Mori -. È previsto un elenco dei partecipanti importante, che vedrà anche i colleghi del Campionato Europeo, qui in Italia a disputare questa bella gara. Le strade non le abbiamo ancora viste, le scopriremo quando effettueremo le ricognizioni, previste mercoledì e giovedì. Per noi sarà quindi tutto nuovo ma sappiamo che possiamo fare affidamento sulla nostra squadra e sulla nostra C3 con cui abbiamo effettuato dei test in settimana che sono andati molto bene. Siamo fiduciosi, pronti e carichi per dare il massimo per cercare di portare a casa la vittoria!”.