Ott Tanak balza al comando del Raly Italia Sardegna

Ott Tanak non dà nulla per scontato, ma Toyota ci crede

Tanak ha incassato il massimo, 30 punti, al Neste Rally Finland per distanziare Sebastien Ogier e Thierry Neuville, con i quali ha duellato per tutta la stagione. Dopo il Rally di Finlandia, guida su Ogier per 22 punti, su Neuville di 25.

Il pilota estone ha vinto tre degli ultimi quattro rally con la sua Toyota Yaris, e sarebbero potute essere avrebbe potuto essere che tutti e quattro su quattro le vittorie se non si fosse danneggiato lo sterzo a pochi chilometri dalla fine del Rally Italia Sardegna, dove era in testa.

I prossimi due appuntamenti, in Germania e in Turchia, sono eventi vinti da Tanak lo scorso anno, ma lui sa fin troppo bene che né Ogier né Neuville possono essere dimenticati. Ci sono e si faranno sentire, cercando di vincere. Costi quel che costi.

“Questo fine settimana abbiamo disputato una gara perfetta, quindi il punteggio massimo è buono, ma ci sono ancora cinque eventi da correre e la strada è ancora lunga. Può succedere di tutto”, ha detto Tanak. “Niente è scontato al momento e sono sicuro che gli altri saranno molto competitivi negli altri eventi”.

“Abbiamo visto che i nostri avversari hanno migliorato il loro ritmo. Direi che soprattutto Hyundai era molto forte. Normalmente avrebbero lottato, ma il loro ritmo è stato impressionante, quindi dobbiamo continuare a spingere anche noi”. A maggior ragione se, come pare, Craig Breen potrebbe tornare a correre in Turchia.

“Thierry e Seb, li conosco abbastanza bene da sapere che spingeranno al limite. Più ci si avvicina a loro, più iniziano a spingere, quindi dobbiamo continuare a lavorare con il massimo impegno, senza perdere di vista il nostro obiettivo principale”. Sono disponibili un massimo di 150 punti con cinque rally rimanenti.