Ott Tänak è il più veloce nello shakedown a Lamia

Il pilota estone conferma l’ottimo momento di forma nello shakedown dell’Acropolis, problemi al motore per la Puma rally1 del nove volte campione del mondo rally Sébastien Loeb.

Continua anche nello shakedown, disputato in mattinata nei pressi di Lamia (Grecia), il magic moment di Ott Tanak. Il pilota estone, reduce dal doppio successo in Finlandia e Belgio, ha fatto segnare il miglior crono sui 3,62 chilometri di speciale, disegnati dagli organizzatori della gara ellenica.

“La speciale non era cosi male – ha dichiarato l’estone al termine dello shakedown – nonostante il fondo molto duro e un grip che cambiava giro dopo giro. In alcuni tratti il grip era ottimo, ma in altri era quasi assente. Non sarà sicuramente un rally facile, domani ci attende una giornata molto dura e impegnativa”.

Alle spalle dell’estone, troviamo staccato di appena tre decimi di secondo il compagno di squadra Thierry Neuville, in cerca di riscatto dopo l’opaca prestazione sulle strada di casa di Ypres. Dietro il duo Hyundai Motorsport chiude l’irlandese Craig Breen attardato di nove decimi di secondo dal battistrada. Ottimo rientro per Dani Sordo, assente dalla gara corsa lo scorso giugno in Sardegna è autore del quarto tempo di prova, mentre la top 5 è completata dalla prima delle quattro Yaris in gara, quella di Esapekka Lappi.

Sesto tempo per il leader del Mondiale, Kalle Rovanpera. Il giovane pilota finlandese, reduce da un Ypres poco positivo può diventare campione del mondo già questo fine settimana, per far sì che questo accada deve conquistare 19 punti più di Tanak. Inizia male il rally per Sébastien Loeb, il pilota alsaziano è stato costretto a fermarsi dopo due run ha causa di un problema al motore della sua Puma Rally1.

Nel WRC2 Open il miglior crono è del francese Yoann Rossel (Citroen C3 Rally2), mentre nel WRC3 Junior è l’estone Robert Virves ha firmare il miglior tempo.