Sebastien Ogier

Ogier sfida Loeb: ”Dai che con te mi diverto”

Già da qualche giorno il campione del mondo in carica Sébastien Ogier ha confermato la partecipazione al Rally del Portogallo, che sarà la sua seconda prova della stagione 2022 part-time con la Toyota Gazoo Racing nei rally.

Parlando con i media in una conferenza stampa prima del rally, Ogier ha rivelato: “Onestamente, spero di riuscire ad imbastire un’altra battaglia contro il nove volte campione del mondo Sébastien Loeb, che tornerà nel WRC dopo la sua vittoria all’apertura della stagione al Rallye Monte-Carlo a gennaio con M-Sport Ford World Rally Team. Sono ottimista: domineremo il rally”.

Loeb e Ogier hanno infiammato gli animi a Monte-Carlo, mentre lottavano per la vittoria nelle Alpi francesi, con Loeb che ha vinto sul filo di lana grazie ad una foratura di Ogier nella penultima speciale del rally. E ora entrambi hanno otto successi ciascuno a Monte-Carlo.

Tuttavia al Rally del Portogallo, che sarà il primo vero rally su terra per le nuove vetture dell’era ibrida Rally1, sarà una sfida diversa rispetto a quella che abbiamo visto durante la gara inaugurale a gennaio. Ogier ha il maggior numero di vittorie in Portogallo, cinque volte, inclusa la sua prima vittoria nel WRC nel 2010, mentre Loeb ha vinto solo due volte nel 2007 e nel 2009.

Ogier ha ridimensionato i propri impegni nel WRC in questa stagione e non corre per difendere il suo ottavo titolo in campionato. Questo gli consente di tastare una nuova specialità nelle corse in circuito nel FIA World Endurance Championship, dove sta disputando l’intera stagione nella LMP2 per Richard Mille Racing (correrà a Spa-Francorchamps questo fine settimana).

“Sono felice come un bambino e mi diverto sempre a confrontarmi con Loeb, abbiamo avuto degli scontri epocali nella nostra carriera ed è bello vedere che i fan ne sono entusiasti. Sapevo che c’erano buone possibilità che Séb venisse a questo evento, quindi lo prendevo in giro online e sui social per cercare di convincerlo a dare l’annuncio”, spiega Ogier.

“Spero vivamente che daremo vita ad una lotta spettacolare, anche se va detto che il set-up e i parametri per questa gara siano decisamente diversi, quindi non mi aspetto un domino totale come è avvenuto al Monte. In ogni caso, mi auguro un coinvolgimento totale nella lotta per il vertice. Dovrà essere una gara emozionante. C’è anche Dani Sordo, quindi c’è almeno un altro pilota della vecchia generazione pronto ad inserirsi tra di noi”.

“Tutti sanno che il Monte è il rally che amo di più e che voglio vincere a tutti i costi e, ovviamente, è stata una delusione perderlo in quel modo. Avevo fatto un lavoro perfetto e, per qualcosa che non potevo controllare, l’ho perso proprio alla fine. Sì, è stato frustrante. Ma d’altra parte, Loeb ha tirato fuori una grande prestazione e meritava di vincere, quindi fa parte del gioco. A volte serve anche un po’ di fortuna per vincere”.