,

Ogier: “Peccato per la foratura, felice per Ott. Saremo al via del Polonia”

Argentiera ancora una volta fatale per il pilota francese che nel 2018 sulla stessa speciale aveva dovuto cedere il successo a Neuville

Ancora una volta il crono dell’Argentiera con il suo caratteristico passaggio a bordo mare sul finale di prova è stato fatale per Sébastien Ogier. Il pilota francese, fora sul finale di prova e lascia così la vittoria nel Rally Italia Sardegna a Ott Tänak. Lo stesso scenario era andato in onda nel 2018, con Ogier che aveva lasciato il successo del rally nelle mani del belga Thierry Neuville.

“È più facile parlare quando i decimi sono a tuo favore. Almeno posso condividere questo tipo di emozioni con Jari-Matti. Il nostro boss, aveva già vissuto questo tipo di emozioni nel 2011 in Giordania, quando perse la gara per soli due decimi… contro il sottoscritto (ride). Quell’anno ero dalla parte dei vincitori, in questo caso invece no. Purtroppo, abbiamo avuto una foratura di troppo. Abbiamo dato il massimo per tutto il weekend di gara, sono molto felice della nostra prestazione, anche se dispiace che il risultato finale non ci premi. Almeno ho perso contro il mio amico Ott, anche lui ha corso una grande gara e quando vinci così non è solo questione di fortuna. Bisogna aver lavorato bene per tutto il weekend per vincere, lui l’ha fatto.”

Poi il francese prosegue: “Complimenti a loro, ma tra tre settimane proverò a “fargli il culo” in Polonia. Infine, voglio ringraziare il numeroso pubblico per il supporto, in un fine settimana molto complicato. Il mio ultimo pensiero è per il mio amico Ari (Vatanen, ndr), che sta affrontando un momento molto difficile dopo la perdita di suo figlio Kim.”