Ott Tanak, Rally di Alba 2020

Nuovo motore Hyundai: il team punta tutto sulla velocità

Gli ultimi quattro rally sono stati dolorosi per Hyundai Motorsport, che ha visto tutte le vittorie sfuggirgli di mano a causa di problemi alle sospensioni. In una situazione come quella attuale in Campionato, guardata da lontano da Toyota e da Sébastien Ogier in entrambe le classifiche, gli uomini della Casa coreana hanno cercato di risolvere i loro problemi dall’ultimo Safari Rally ai primi giorni di luglio: risultato, debutta un nuovo e aggiornato motore al Rally di Estonia, prova in cui si sono imposti nel 2020 per mano di Ott Tänak.

Per questo monteranno per la prima volta un motore omologato l’1 luglio in vista della stagione 2022. “Sarà più veloce di quello dell’anno scorso”, ha spiegato Andrea Adamo. “Avremo parti di nuova omologazione e sono sicuro che tutti lavoreranno molto bene con queste nuove componenti. Non è una questione di affidabilità, si tratta di rendere la vettura più veloce e sono sicuro che questo sarà il caso”. Ne siamo convinti, ma la Hyundai i20 WRC Plus è già la vettura più veloce. Il suo problema, fino ad ora, è sembrato un altro…

Nonostante tutti i problemi di affidabilità visti nei recenti rally, Hyundai continua a scommettere sulla velocità come miglior fattore per vincere. “Ci sono importanti novità nel motore che debutterà in Estonia. Per il 2022 ci saranno ulteriori parti diverse rispetto a quest’anno, però è giusto pensare che in parte è lo stesso di quello che useremo il prossimo anno. Quando si fa qualcosa di nuovo, cerchiamo di farla al meglio in tutto e per tutto. L’obiettivo è avere una vettura ancora più veloce quest’anno, senza dubbio”, ha aggiunto Adamo.

RallySlalom e oltre di luglio 2021 è in edicola

Copertina RS e oltre luglio 2021