Mondiale Rally, i team donano il cibo inutilizzato

I team del Mondiale Rally donano il cibo inutilizzato alla comunità locale di Coffs Harbour prima di tornare in Europa in seguito all’annullamento del Rally di Australia. L’evento è stato cancellato martedì a causa degli incendi che si stanno diffondendo nel Nuovo Galles del Sud, nonostante si fosse inizialmente cercato di ridurre il percorso dell’evento.

L’organizzatore del rally e il promotore del Mondiale Rally hanno messo insieme una serie di iniziative insieme agli equipaggi per aiutare alcune delle persone che sono state colpite da questo dramma. Il promotore del WRC Oliver Ciesla ha dichiarato che i loro pensieri sono tutti rivolti a quelle persone di Coffs Harbour e nelle aree più ampie del Nuovo Galles del Sud che si sono viste sconvolgere la vita da questa situazione.

“È una situazione terribile, molto difficile da affrontare per i locali. Da quando sono arrivati ​​in Australia, gli equipaggi erano consapevoli di questa situazione. Volevano restituire qualcosa a una comunità che li ha sempre accolti”, dice Ciesla ad RS e oltre.

Gli equipaggi si ritroveranno per incontrare i loro fan locali a cui faranno autografi a Coffs Harbour, prima di dirigersi verso un centro di evacuazione della Croce Rossa nella periferia della città dove verranno distribuiti gli alimenti inutilizzati della squadra, acquistati in preparazione per la prossima settimana.

“Così tante persone hanno perso così tanto nell’ultima settimana, così tante persone sono state evacuate dalle loro case e sono rimaste senza nulla. Questo è qualcosa che possiamo e dobbiamo fare, un piccolo modo per aiutare”, ha aggiunto Ciesla. La stragrande maggioranza delle quote di iscrizione rimborsate sono state donate al Servizio antincendio rurale. Anche la serata di gala del WRC a Sydney, prevista per lunedì sera, è stata cancellata.