Micheloni vince la A5 con la 106 all'inferno del Due Valli

Micheloni vince la A5 con la 106 all’inferno del Due Valli

Dopo il Due Valli si è tanto discusso di vincitori e vinti. C’è una vittoria che merita di essere portata agli onori delle cronache. Un successo frutto di tenacia e determinazione. Non conseguito con una potente R5, ma con una A5. Con una sempreverde Peugeot 106 Rally, un’auto che ci ha fatto sognare per generazioni. Parliamo della vittoria di classe di Gian Mario Micheloni.

E’ stata davvero una bella prova quella dell’alfiere della MRC Sport, Gian Mario Micheloni, al Rally Due Valli. Per il pilota scaligero, che in coppia con Stefano Sabaini guidava una Peugeot 106, la manifestazione, valida per il Campionato Italiano Rally, il Campionato Italiano WRC e la Coppa Rally di Zona, è ovviamente la gara di casa, quella dove si aspira a ben figurare davanti a parenti, amici e sostenitori. Così è stato anche quest’anno: Micheloni è arrivato ventinovesimo assoluto, ottavo di Gruppo A e primo di classe A5.

Per il campionato CIWRC il rally si articolava in 6 prove speciali. “Gara difficile con strade sporche, umidità, nebbia – ha raccontato Micheloni – la macchina andava bene, io non ho forzato più di tanto e ho optato per una condotta oculata per arrivare in fondo e posizionarmi bene nella classifica di zona, anche se ogni tanto davo un occhio anche alla assoluta”.

“Ora – conclude – mancherebbe la finale di Coppa Italia a Como il prossimo 8 novembre. Il condizionale però è d’obbligo, sia per come potrebbe mutare la situazione legata all’emergenza sanitaria, sia per impegni di lavoro che potrebbero costringermi a dare forfait”.