Max Rendina nella commissione sportiva dell'Aci Roma

Max Rendina, il suo ritorno al volante sulla Skoda Fabia R5 EVO

Il campione del mondo di Gruppo N Max Rendina torna al volante. Dopo le disavventure vissute negli ultimi giorni, con un tentativo di furto abilmente sventato, l’organizzatore dell’affermatissimo del Rally di Roma e di altri importanti progetti nel mondo del motorsport, si rimette al volante, sua prima e grande passione. Parla il suo albo d’oro per lui: non solo l’iride dell’auto di produzione nel 2014, ma anche un titolo di campione italiano nel 2012 ed un terzo posto mondiale nel 2015.

Già dal prossimo sabato, Rendina si misurerà con un programma di test a bordo di una fiammante Skoda Fabia R5 EVO, ultima evoluzione del vincente modello della casa ceca. Suo compagno di viaggio Emanuele Inglesi, già navigatore di Max in tante gare mondiali e nazionali. Anche in questo evento, la sua vettura sarà gommata Pirelli, storico partner di Max nelle sue varie iniziative. Con questo programma di test e gare da qui alla fine dell’anno il campione vuole cercare di ritrovare la forma adeguata a costruire un programma per la stagione 2020.

Il ritorno a bordo di una vettura cosi performante, la dice lunga sugli obiettivi ed i traguardi che caratterizzeranno un 2020 ricco di avventure e, auspichiamo, di altri grandi risultati. Ai nostri microfoni Rendina ha affermato: “sono fermo da più di un anno che sono fermo e sono davvero in fibrillazione. Durante i test, che svolgeremo su tracciati del Rally di Roma, proverò sia una Fabia EVO che non EVO: per ora ho notato soprattutto differenze sull’impianto frenante, davvero evoluto. Il futuro? Adesso ho intenzione di mettere insieme almeno 400 km di test. Poi, si vedrà! I progetti non mancano”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Vuoi condividere con RS cosa pensi o vuoi fare segnalazioni?