Il gruppo di collaboratori di Mario Trolese festeggia il Rally Day Castiglione

Mario Trolese: i miei primi 60 anni, e più di 40 di rally

Occhiali sulla fronte. Colletto alzato e il telefono che squilla ininterrottamente. Bastano questi pochi indizi per indovinare di chi stiamo parlando. Se poi aggiungiamo che quando sale in macchina è un tipo che accelera deciso, allora non ci sono più dubbi: stiamo parlando di Mario Trolese. Sessant’anni appena compiuti.

Qualche ricciolo bianco e tante cose da raccontare nei suoi oltre trent’anni di carriera. Da quel lontano Rally Team del 1987 disputato con una A112 regalata da un amico e costruita in casa. “La zona dove sono nato e un po’ la patria del Rally Team”, racconta il riccioluto pilota istruttore di Castiglione Torinese.

“Una macchina costruita in casa, il motore fatto dal compianto Giovanni Garello e via insieme all’amico Franco Scursatone con il quale in quella prima occasione ci alternammo alla guida. Nonostante mille peripezie vincemmo inaspettatamente la classe con più di tre minuti sul secondo!”. Da quel momento non ha più abbandonato.

“I rally sono la mia immensa passione, diventati quasi subito il mio lavoro. Da quasi trent’anni collaboro con la scuola di Vittorio Caneva. Fare l’istruttore, trasmettere le tue capacità, le tue esperienze a chi vuole migliorare le sue aspettative in questo sport.

Insegnare all’allievo il modo corretto con cui prendere le note, impostare le traiettorie, le frenate e mille altre malizie per andare forte e rischiare il meno possibile. E poi ovviamente seguirli anche in gara dalle ricognizioni alla scelta degli pneumatici. Acquisisci la loro fiducia diventando a volte il loro vero punto di riferimento. La soddisfazione sta nel vedere che i tuoi consigli servono a conseguire i risultati”.

Leggi tutto l’articolo sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Il video di Alex Perico e Mario Trolese sulla Ford Fiesta WRC

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Vuoi condividere con RS cosa pensi o vuoi fare segnalazioni?