,

M-Sport pronta alla sfida del Sardegna

ott tanak

Il team britannico al via del RIS ’23 con due vetture affidate a Tanak e Loubet. Tre le Fiesta Rally2 ufficiali con Munster, Virves e Fourmaux

In casa M-Sport regna l’ottimismo in vista del sesto appuntamento del WRC, che si svolgerà dall’1 al 4 giugno in Sardegna. Una gara amata sia da Ott Tanak che da Pierre-Louis Loubet che sulle bianche strade di Sardegna, hanno sempre fatto molto bene, ottenendo spesso risultati di grande spessore.

Come detto i due piloti titolari con le Puma Rally1, hanno sempre fatto molto bene in Sardegna, Ott Tanak nel 2012 ha conquistato il primo podio in carriera, risultato poi migliorato nel 2017, quando sull’isola ottenne la prima vittoria in carriera, proprio al volante di una vettura di casa M-Sport (Ford Fiesta WRC), risultato poi bissato lo scorso anno con la Hyundai i20 Rally1. Anche P. L. Loubet in Sardegna, ha sempre ottenuto buoni risultati sia nel WRC2, sia al volante di una vettura della classe regina, basti pensare all’ottimo quarto assoluto dello scorso anno con la Puma Rally1.

Risultati che fanno sperare in un risultato forte e solido, come dichiarato da Richard Millener (Team Principal): – Il Portogallo per noi è stata una battaglia molto dura, che ci ha permesso di gettare ottime basi in vista del Rally di Sardegna. Abbiamo ottimi ricordi di questo rally a livello di squadra, come ad esempio la vittoria di Ott nel 2017 al volante della Fiesta WRC. Ott ha dimostrato di avere un ottimo ritmo gara per vincere un rally, sta a noi continuare a supportarlo perché questa cosa avvenga. Pierre-Louis in Sardegna ha sempre fatto bene, lo scorso anno ha conquistato un’ottima quarta posizione assoluta, dopo aver lottato per il podio per tutto il weekend del rally. Siamo contenti di poter schierare tre vetture rally2, con Adrien (Fourmaux, ndr) che sta crescendo gara dopo gara.

Ottimismo filtra anche nelle parole di Ott Tanak, il pilota estone ha un’ottimo feeling con le strade della Sardegna, visto che da queste parti ha vinto per ben due volte, nel 2017 e nel 2022: – La Sardegna è un rally unico, le strade sono molto impegnative con un grip molto basso, ma allo stesso tempo sono molto veloci e strette con alberi e rocce. Mi piace molto guidare in Sardegna.

Chi vuole far bene sull’isola è Pierre-Louis Loubet, il pilota corso vorrà provare a migliorare l’ottima quarta piazza dello scorso anno: – Penso che se manterremo il ritmo visto nel venerdì del Portogallo, qualcosa di buono potrà arrivare. Sarà fondamentale evitare gli errori, anche quelli più piccoli, poiché anche questi potrebbero avere conseguenze devastanti. Sappiamo che il ritmo gara c’è, dobbiamo correre con intelligenza e allora potrebbe arrivare un buon risultato.