Puma WRC

M-Sport: in stand by Suninen, si guarda alla Puma WRC

Mentre l’Arctic Rally trema dinanzi alle restrizioni imposte dal Governo finlandese per arginare il numero di contagi da SarsCov2, Ford M-Sport si prepara al meglio per quella che dovrebbe essere la terza prova stagionale, in Croazia, dove ha già deciso di portare Gus Greensmith e Adrien Fourmaux.

Non sono ipotesi, perché a dirlo è Malcolm Wilson in persona che, deluso dalla gara di Teemu Suninen, che ha causato un danno da 200.000 euro, per ora ha messo nel congelatore il driver finlandese in attesa di valutazione. “Devo capire meglio qual è lo stato d’animo di Teemu Suninen dopo l’incidente causato al Rally di MonteCarlo“, ha spiegato il fondatore e patron di M-Sport. La formazione sarà annunciata ad inizio della prossima settimana.

Intanto, da Cockermouth, nel Regno Unito, giungono interessanti notizie sull’evoluzione della Ford ibrida che correrà dal 2022. Secondo indiscrezioni prive di conferma ufficiale, si sarebbe giunti alla fine del capitolo Fiesta WRC. Sarà vero? La prossima vettura della squadra britannica dovrebbe essere con ogni probabilità la Puma WRC Hybrid, che intanto sta per iniziare segretamente i test e che riuscirà ad avere anche il supporto diretto di Ford. Domani, pare, più di oggi.

“La nostra nuova vettura sarà presentata tra luglio e agosto, mentre i test stanno per iniziare. Senza intoppi cominceremo a fine febbraio, altrimenti rimanderemo a marzo”. Chi saranno i tester? Matthew Wilson e Adrien Fourmaux. Il driver francese, a questo punto, “rischia” di diventare pilota ufficiale di punta per la stagione 2022, perché i primi piloti ad essere contrattualizzati saranno proprio quelli che svilupperanno le WRC ibride.