M-Sport in cerca di riscatto in Sardegna

Dopo la trasferta in terra portoghese, il WRC sbarca in Sardegna per il quinto appuntamento stagionale, con tutti i protagonisti pronti a sfidarsi sugli splendidi e selettivi sterrati sardi. Tra coloro che non vedono l’ora di affrontare la tappa italiana ci sono gli uomini del team M-Sport Ford. La squadra diretta da Richard Millener ha come obiettivo principale quello di riscattare l’opaca prestazione fornita nel Rally del Portogallo, anche se senza l’errore commesso da Sebastièn Loeb nelle prime fasi del rally, forse staremo a parlare di tutt’altro risultato. Però con i se e con i ma non si va da nessuna parte, e lo sanno benissimo anche a Cockermouth che a parlare sono i risultati, ed è per questo che il team è concentrato ad ottenere una prestazione degna di nota per dare una sterza ad una stagione che era partita alla grande, ma che non ha trovato conferma nelle successive gare.

Visto il grande potenziale della Ford Puma, tocca ora a Breen, Greensmith, Fourmaux e Loubet saper sfruttare appieno le grandi doti della vettura dell’Ovale Blu, soprattutto dopo aver visto cos’è in grado di fare nelle mani di un certo Loeb. L’irlandese, il quale cerca di dare una sterzata alla sua stagione, sarà da tenere d’occhio vista anche la favorevole posizione di partenza. Degli altri anche il francese Pierre Louis Loubet è uno degli osservati speciali dopo gli ottimi tempi fatti segnare nel weekend portoghese. Per quanto riguarda Greensmith e Fourmaux gli potrà essere d’aiuto l’esperienza acquisita nelle recenti edizioni per puntare ad un risultato di rilievo.

Nel WRC2 Open la squadra inglese schiererà nuovamente il finnico Jari Huttunen, con quest’ultimo intenzionato a bissare il risultato dello scorso anno, quando al volante della Hyundai I20 colse una fantastica vittoria tra gli iscritti alla serie cadetta.

Richard Millener (Team Principal)

“È stato davvero difficile preparare le vetture per la Sardegna, la squadra ha fatto un lavoro eccezionale. Il Portogallo è stato un evento difficile, ma la Sardegna può essere ancora più impegnativa. Abbiamo visto come la vettura sia in grado di fornire un buon ritmo, così come i nostri equipaggi negli eventi passati, e non c’è motivo per cui non possiamo essere competitivi questa settimana. Tutti i nostri piloti stanno aumentando il feeling con la vettura e hanno dimostrato il loro potenziale con la Puma. Le temperature questa settimana saranno alte e sarà una vera sfida, ma daremo tutto quello che abbiamo.”

Craig Breen:

“Non vedo l’ora di incominciare, non è passato molto tempo dal Portogallo ma sono contento di quello che abbiamo imparato. Spero di poterlo mettere in pratica fin dall’inizio in Sardegna, tenendo conto che abbiamo una posizione migliore posizione di partenza il venerdì, quindi cercheremo di trarne il massimo vantaggio. È un rally che non faccio da qualche anno, ma le prove sono un mix tra quelle vecchie e quelle nuove. Ho apprezzato molto quello che ho visto dagli onboards e penso possa fare al caso nostro. Vogliamo rimetterci in carreggiata e guadagnare dei buoni punti e iniziare a fare qualche passo in avanti nella classifica di campionato.”

Gus Greensmith:

“È passato poco tempo tra il Portogallo e la Sardegna, quindi è una bella sensazione rimettersi in viaggio e arrivare qui. È un rally molto simile a quello portoghese, probabilmente più difficile, ma ci aspettiamo temperature molto elevate. Tutto dovrebbe andare bene, credo che le macchine siano state assettate nella maniera adeguata, non abbiamo fatto un test, ma non è il più critico dell’anno. Non vedo l’ora di iniziare, sperando di avere un buon fine settimana e di ottenere un buon risultato”.

Pierre Louis Loubet:

“Sono davvero felice di andare in Sardegna, è uno dei miei rally preferiti e posti preferiti, oltre ad essere molto vicino a casa. Speriamo di avere lo stesso ritmo che avevamo in Portogallo il venerdì, con un ritmo come questo penso che possiamo sperare in un buon risultato e ad accrescere la fiducia per il resto della stagione passo dopo passo.”

Adrien Fourmaux:

“Sono molto felice di tornare in Sardegna, sarà la mia quarta volta che prenderò parte a questo rally, ma la prima volta che gareggio con una vettura WRC di alto livello. Quindi sarà una bella sfida per me, ma abbiamo appreso dall’esperienza fatta in Portogallo e il feeling con la macchina era buono. Speriamo di ottenere un risultato migliore e segnare alcuni punti in questo rally, e ovviamente goderci il nostro tempo su un’isola così bella.”

Jari Huttunen (WRC2):

“Sono felice di essere qui in Sardegna, mi piacciono gli eventi su terra e l’anno scorso abbiamo ottenuto un buon risultato, quindi spero di ripetermi quest’anno. È un evento impegnativo e il mio primo evento su terra in questa stagione con M-Sport, ma sono felice di essere tornato e spero di poter segnare buoni punti per il campionato.”