M-Sport guarda con fiducia al Rally Estonia

La squadra diretta da Richard Millener guarda con grande fiducia al Rally Estonia, settimo appuntamento del WRC 2022, per riscattare un Safari Rally Kenya nel quale non si è portato a casa quanto sperato alla vigilia. Tra i fattori che fanno auspicare ad un weekend dove si può davvero ottenere un gran risultato ci sono: gli ottimi riscontri forniti dai piloti durante i test pre-evento e dal fatto che da queste parte la prima guida del team, ovvero l’rlandese Craig Breen, ha sempre ben figurato ottenendo negli ultimi anni due fantastici secondi posti.

Inoltre gli uomini dell’Ovale Blu potranno nuovamente fare affidamento sul giovane Pierre Louis Loubet, autore di una grandissima prestazione in Sardegna, dove è giunto quarto dopo aver lottato per tutta la gara per riuscire ad artigliare un posto sul podio. Chi andrà in cerca di riscatto, dopo un periodo al quanto opaco, sarà sicuramente Gus Greensmith. Il britannico guarda con ottimismo all’evento estone, visto che nella passata stagione stava ben figurando prima che un problema tecnico sulla sua Fiesta WRC Plus lo ricacciasse nelle retrovie. Per lui sarà fondamentale ritrovare il ritmo mostrato nelle prime gare della stagione, specialmente a Monte Carlo, dove tra l’altro ha vinse la sua prima prova speciale.

Discorso simile per Adrien Fourmaux, protagonista fin qui di una stagione al quanto deludente. Il francesino sarà al debutto con una vettura della classe regina su queste strade, ma potrà mettere a frutto l’esperienza maturata negli anni scorsi quando ha preso il via nella categoria WRC2, centrando nel 2020 un ottimo secondo posto con la Fiesta Rally2. Come detto, sarà fondamentale per lui rendersi autore di un weekend senza errori per portare a casa un risultato che dia una sterzata alla sua stagione. Per quanto riguarda il WRC2, il team potrà fare nuovamente affidamento su Jari Huttunen. Una partecipazione che precederà il suo debutto sulla Ford Puma Rally1 Hybrid in occasione del successivo Rally Finland.

Richard Millener (Team Principal):

“Il Kenya è stato un evento difficile, abbiamo mostrato una grande velocità ma sfortunatamente non abbiamo ottenuto i risultati che tutti speravamo. Passiamo ora ad un rally completamente diverso, un evento molto veloce e con grandi salti. Tutti gli equipaggi hanno avuto un ottimo test in vista della gara per poter nuovamente affrontare prove così veloci. Ho ricevuto molti feedback positivi sulla vettura durante i test, quindi spero che riusciremo a fare bene durante il fine settimana. L’Estonia è un splendido evento con molti fan competenti e appassionati, quindi sarà bello vedere la loro accoglienza per queste nuove ed entusiasmanti vetture Rally1”.

Craig Breen:

“Ovviamente non vedo l’ora di correre in Estonia, è un rally che ci ha visto protagonisti in passato, salendo sul podio un buon paio di volte e negli ultimi due anni , quando la gara è diventata valida per il campionato del mondo, siamo riusciti a portare a casa due podi. Affronteremo tre rally con cui ho molta familiarità e mi sento a mio agio. Sono l’esatto opposto degli ultimi due rally della stagione! Non mi sento spaesato andando in Estonia, so di cosa si tratta. Abbiamo fatto davvero un buon test la scorsa settimana, la macchina andava benissimo ed ero davvero a mio agio fin dall’inizio, quindi non vedo l’ora. Le prove sembrano grandiose, ovviamente con alte velocità e grandi salti”.

Gus Greensmith:

“L’anno scorso avevamo già un buon pacchetto e le cose stavano andando molto bene prima di alcuni problemi, quindi abbiamo dimostrato che possiamo sicuramente trovare le giuste soluzioni per fare in modo che la macchina funzioni. Dal test, probabilmente non mi sentivo così a mio agio in macchina da Monaco, quindi non vedo l’ora. Rally super veloci significano tempi molto ravvicinati e mettere tutto insieme è un grande lavoro, quindi faremo del nostro meglio”.

Pierre Louis Loubet:

“Sono molto felice di andare in Estonia, è sempre fantastico guidare questo tipo di auto in un rally così veloce. Da parte nostra sarà molto importante continuare la nostra progressione mostrata in Portogallo e Sardegna, mantenere la calma e non provare a prendere rischi eccessivi perché in un rally come questo è molto facile sbagliare, come sempre, ma non si possono commettere errori a queste velocità elevate. Per noi sarà importante continuare a progredire ed essere molto concentrati a costruire la massima fiducia nella vettura. Dopo l’Estonia abbiamo anche la Finlandia, quindi per me questi sono due rally molto importanti nella stagione”.

Adrien Fourmaux:

“L’Estonia sarà completamente diversa dai rally precedenti, sarà una gara davvero veloce. Sarà la mia prima volta con un’auto della classe regina in questo evento, ma sarà la mia quarta partecipazione in totale, quindi ho una buona conoscenza della maggior parte delle prove. Guidare su queste strade veloci con tutti i grandi salti, è sempre una bella esperienza, quindi non vediamo l’ora. Abbiamo trascorso una buona giornata di test prima del rally e la useremo per fare del nostro meglio per ottenere un buon risultato per il team”.

Jari Huttunen (WRC2):

“La Sardegna è stata un buon evento per noi e mi sento molto felice in macchina. L’Estonia è una grande sfida con le alte velocità, ma non vediamo l’ora. Abbiamo iniziato bene l’anno scorso e finora ho imparato molto dagli eventi di questa stagione, quindi penso che andrà bene. L’obiettivo sarà non commettere errori e rimanere in sintonia con la macchina e speriamo di ottenere un buon risultato per la squadra”.