Ford Fiesta WRC Plus

M-Sport Ford: a fine febbraio il primo test della ibrida

A Cockermouth si guarda con fiducia al 2022, con la speranza di aprire un nuovo ciclo di successi. E infatti la squadra di Malcolm Wilson sta lavorando sodo per farsi trovare pronta in vista del prossimo cambio regolamentare, grazie al quale faranno la loro comparsa sulla scena iridata le nuove Rally1 ibride.

La struttura britannica negli anni passati ha saputo sfruttare a proprio vantaggio i nuovi cicli tecnici e a tal proposito non va dimenticata la vittoria in Svezia nel 2011 con Mikko Hirvonen, prima gara del nuovo corso delle WRC 1.6, o la vittoria a MonteCarlo nel 2017 con Sebastièn Ogier e la Fiesta WRC Plus. Proprio con questa vettura la compagine di Wilson riuscì a portare a casa ben tre titoli iridati (due piloti e uno costruttori) tra il 2017 e il 2018.

A dimostrazione di come in casa M-Sport non ci si adagi sugli allori, il patron della squadra inglese ha confermato la possibilità di vedere in strada la vettura 2022 già alla fine di questo mese. Dei ritardi nei test ne abbiamo parlato qui. “Sono molto emozionato. Alla fine di febbraio testeremo la nuova vettura. È bello vedere un’auto in preparazione e in continua evoluzione”. Ha commentato Malcolm Wilson.

L’obiettivo è provare la macchina alla fine di febbraio. C’è sempre qualcosa di straordinario nel momento in cui progetti una nuova auto. Il nostro ingegnere capo, Chris Williams, e il suo team stanno facendo un lavoro fantastico sulla nuova vettura. C’è ancora la possibilità che questi ragazzi facciano la differenza nei regolamenti: abbiamo 40 anni di esperienza nella produzione di auto e 25 anni nella realizzazione di una WRC. Ora stiamo mettendo tutta la nostra conoscenza sulla nuova macchina. Devo dire che siamo leggermente più avanti della Toyota nella realizzazione della vettura”.

Ricordiamo che negli ultimi mesi si sono fatte sempre più insistenti le voci che vedrebbero nella nuova Ford Puma il modello scelto dal team M-Sport Ford per dare l’assalto al WRC a partire dalla prossima stagione. “Tutti conosceranno la macchina quando si svolgerà il primo test, ma non sarei sorpreso nel vedere una netta differenza rispetto alla macchina che stiamo attualmente utilizzando.” A questo punto non ci resta che attendere la fine di febbraio per scoprire quale sarà la nuova arma dell’Ovale Blu.