ES75C34XkAAndM4

M-Sport farà debuttare in Croazia il nuovo motore

In vista del Rally di Croazia, terzo appuntamento del WRC 2021, il team M-Sport Ford introdurrà il nuovo motore, con il tanto atteso aggiornamento al propulsore della Ford Fiesta WRC Plus. Questa miglioria al propulsore avrebbe dovuto fare la sua comparsa in occasione del Rally di Argentina della scorsa stagione, ma l’arrivo della pandemia legata al Covid-19 ha portato ad uno stravolgimento del calendario e ad una situazione finanziaria in seno al team non proprio delle migliori.

Questo ha spinto il patron di M-Sport, Malcolm Wilson, a continuare ad usare dei motori che non erano ancora arrivati al termine del loro ciclo di utilizzo, rinviando l’introduzione dell’aggiornamento. Come detto più volte dallo stesso Wilson, il 2021 è un anno di transizione in vista del grande cambio regolamentare del 2022, ma nel team inglese c’è comunque voglia di mettersi alle spalle un 2020 tutt’altro che semplice, dove la Fiesta WRC Plus è riuscita ad agguantare durante la stagione un solo podio in occasione del Rally Mexico.

“Il motore è un buon passo avanti”, ha detto Wilson. “Il lavoro si è concentrato principalmente sul sistema di iniezione del carburante e sulla testata del cilindro. “Così facendo abbiamo ottenuto più potenza”. Il boss di M-Sport, giustamente, non ha voluto però soffermarsi su altri dettagli assicurando che i piloti sono molti contenti dei progressi che sono stati fatti.

Non a caso Suninen ha promosso a pieni voti le migliorie sul motore. “È bello, si può sentire la differenza con la potenza. È stato bello averlo nei test, ma sarà davvero bello averlo nel rally”. Bisogna dire che le novità tecniche alla vettura erano già state testate in occasione dei test pre-gara del MonteCarlo e dell’Arctic Rally Finland. Tuttavia in Croazia il finnico dovrà cedere il volante della Ford Fiesta WRC Plus al giovane Adrien Fourmaux, vista l’alternanza tra i due nel corso di questa stagione sulla seconda vettura dell’Ovale Blu.

Infine, la squadra britannica fa sapere che ci saranno ulteriori aggiornamenti da qui a luglio, termine ultimo per l’omologazione delle nuove Rally1 Hybrid. Le nuove vetture sfrutteranno come base di partenza i motori attuali. “Direi che quello che abbiamo in mano adesso è metà del lavoro che abbiamo pianificato per quello che sarà il nostro motore di base per il resto di questa stagione, e per andare avanti nell’era delle Rally1”.