Cristopher Lucchesi

Lucchesi punta sulle PS siciliane del Targa Florio

Le strade siciliane e i tornanti madoniti saranno ancora una volta, teatro della “corsa più antica del mondo”, la 106.ma edizione della Targa Florio, terzo atto del campionato italiano assoluto rally (CIAR) a coefficiente 1,5. La gara siciliana vedrà ancora una volta la partecipazione della struttura laziale HP Sport con ben quattro equipaggi, due nel CIAR, un nel Trofeo Nazionale N5 e un nel avvincente campionato varato dalla Toyota con la Yaris GR.

Nel massimo campionato nazionale è impegnato Luchessi Jr. con la madre Titti Ghilardi alle note su Skoda Fabia Evo2 gommata Michelin della GF Racing cercherà un risultato di prestigio dopo la bella vittoria del 2021 nel 2 ruote motrici. Sulle strade del mito, per onorare al meglio la gara più antica del mondo, il giovane driver di Bagni di Lucca vista la buona partenza nel CIAR con una vettura da assoluto che, lo ha incoronato miglior under 25 del campionato, può sicuramente ambire ad essere tra i protagonisti della gara siciliana.

“La gara che mi appresto ad affrontare mi molto, le aspettative sono quelle di dare il massimo, come in ogni gara, e riuscire a superare tutte le incognite che ci si possano presentare davanti, una su tutte il meteo. L’asfalto siciliano è molto scivoloso e, se dovesse piovere, le difficoltà saranno maggiori.”

Saranno ben 125 i chilometri totali delle 12 prove Speciali in programma, con start ufficiale dalla “Nino Vaccarella”, trasmessa venerdì 6 maggio alle 15.00 in diretta televisiva sui canali Aci Sport, cui segue il doppio passaggio sulla piesse ‘Cefalù’ di 14,75 km prima del palco finale del sabato alle 19.30 al Belvedere Principe di Belmonte. L’indomani sabato 7 maggio, ripartenza dalle 7:15 per le successive 9 prove speciali: 2 da ripetere tre volte Tribune (6,30 km) e Scillato (14,99 km), 1 due volte Targa (10,70) e 1 una volta Vincenzo Florio (8,55 km); 19:30 conclusione con arrivo della prima vettura al Belvedere Principe di Belmonte a Termini Imerese dopo aver percorso ben 125,47 km cronometrai e 460,18 km di trasferimenti per un totale di 585,65 chilometri.