Luca Rossetti fa bene al Rally del Friuli

Luca Rossetti di testa e piede al Rally del Friuli

“Una vittoria importante, che fa bene al morale della squadra, arrivata dopo tanto lavoro fatto sulla Citroën C3: una vettura che mi piace sempre di più”. Lucida e ragionata l’analisi di Luca Rossetti all’arrivo del Rally del Friuli dopo una gara vinta forse ancora prima di testa che di piede.

Il friulano è consapevole dell’impegno che lui e il suo team hanno dovuto profondere per giungere a questo risultato, per mettere a punto un’auto dalle grandi potenzialità ma non semplice da portare al limite. A Udine, finalmente, questi sforzi hanno dato i loro frutti e così, dopo le vittorie di Basso, Breen e Campedelli, è arrivato il primo successo anche per il driver pordenonese, affiancato alle note dalla brava Eleonora Mori.

Un risultato che – dopo un avvio di stagione discreto ma non eccellente – rilancia prepotentemente il team Citroën Italia tra i favoriti per la vittoria del Tricolore. L’edizione 2019 del Friuli ha messo in scena un duello di altissimo livello. Protagonista assieme a ‘Rox’ è stato Simone Campedelli, che ambiva a cogliere il primo successo mondiale per la fiammante nuova Fiesta R5. Il venerdì i due si sono divisi gli scratch, con il portacolori Ford spesso più rapido, ma con Rossetti bravo a recuperare sulla lunga Porzus, giungendo quasi appaiati a fine prima giornata.

Nella lunga tappa di sabato, al mattino si è assistito al tentativo di fuga del friulano, riuscito su tutti i rivali, fuorché su Campedelli, bravo a rimanere a soli 5 secondi di distacco. Decisivo si è rivelato così l’ultimo giro di speciali: Simone e Tania Canton sono riusciti a strappare un ottimo tempo sulla Trivio, ma proprio quando sembravano pronti per il rush finale, sono incorsi in una doppia foratura a Drenchia che li ha spediti non solo fuori dalla zona podio, ma anche dalla Top 10 assoluta.

Via libera quindi per Rossetti-Mori, con il portacolori Citroën che, prima di stappare lo champagne, ha voluto riconoscere i meriti dell’avversario: “È stata una battaglia davvero eccitante, sono sicuro che ci saremmo giocati il successo fino all’ultimo chilometro”.

Questo è un contenuto premium. Continua la tua lettura sul giornale. Scarica l’app o accedi da PC, abbonati e immergiti nella tua più grande passione

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

  • Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito
  • Le nostre app sono gratuite
  • Dopo aver effettuato la registrazione (clicca qui), ci si potrà abbonare

Si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

  • La singola copia di RS a 2 euro
  • L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) a 25 euro*
  • L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) a 60 euro*

*Chi si abbona o rinnova entro fine giugno 2020 riceverà tre mesi in omaggio

Si può scegliere se leggere il giornale sul PC o su smartphone e tablet (tramite l’apposita app di Android e IOS) o se farsi leggere gli articoli, ascoltandone i contenuti. Si può accedere all’archivio storico di RS gratuitamente per tutta la durata dell’abbonamento.

Abbonamento digitale RS

Il video del camera car di Campedelli-Canton al Rally del Friuli