Luca Rossetti di forza nel Rally del Taro

È una vittoria di forza, quella conquistata da Luca Rossetti sulle strade del Rally Internazionale del Taro. Il pilota friulano, al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo messa a disposizione da Lion Team e condivisa con Manuel Fenoli, ha archiviato il secondo appuntamento di International Rally Cup riscattando l’amaro ritiro subito al Trofeo Maremma, manche inaugurale del campionato promosso da IRC Sport e Pirelli. Una sfida, quella lanciata da Scuderia San Michele – organizzatrice del confronto – che ha elevato i propri contenuti internazionali, regalando agli appassionati un confronto che ha interessato, nelle fasi iniziali, il leader della classifica provvisoria della kermesse Andrea Nucita (Skoda Fabia Rally2 Evo) e lo sloveno Bostjan Avbelj, prima firma sul sedile della Skoda Fabia Rally2 Evo. A rallentare Mads Østberg, vicecampione in carica del WRC2, è stato un testacoda occorso nella prova inaugurale, particolare che lo ha costretto ad una condotta aggressiva sulle restanti prove speciali.

A pesare sugli equilibri della classifica, è stata la scelta degli pneumatici messa in atto dai protagonisti dell’evento nella sua fase decisiva, con Andrea Nucita rallentato da una errata valutazione costata ulteriore gap nei confronti del leader Luca Rossetti e Mads Østberg, interprete della “top five” e parte integrante di un acceso confronto con Michele Rovatti, chiamato a rifarsi del ritiro occorso nella manche di apertura del Trofeo Maremma. Fuori causa due dei protagonisti del campionato, Alessandro Re (out per problemi tecnici alla sua Volkswagen Polo Rally2) e Gianluca Tosi, precedentemente rallentato da due forature. La vittoria finale di Luca Rossetti ha rilanciato le ambizioni proiettate dal driver al vertice della classifica di campionato, con la seconda piazza andata allo sloveno Bostjan Avbelj – con Andreijka alle note su Skoda Fabia Rally2 Evo – ed il terzo gradino del podio occupato da Mads Østberg, sulla Citroën C3 Rally2 condivisa con Patrick Barth. Quarta posizione, primi nella classifica di gara dedicata all’IRC Challenge, per Michele Rovatti e Jasmine Manfredi (Skoda Fabia Rally2 Evo), seguiti in quinta posizione da Andrea Nucita e Rudy Pollet, attardati anche da una “toccata” dell’anteriore della loro Skoda Fabia Rally2 Evo. Sesta posizione per Sartor-Rocca (Skoda Fabia Rally2), assecondati da una scelta ottimale di mescola nella fase centrale di gara, con Manuel Sossella e Gabriele Falzone soddisfatti della performance su Hyundai I20 N Rally2. In ottava piazza hanno concluso Fabio Federici e Mattia Bardini (Skoda Fabia Rally2), con Antonio Rusce e Giulia Paganoni noni su Hyundai I20 N Rally2. A chiudere la “top ten” Alberto Roveta, anch’egli su Skoda Fabia Rally2 e nuovo leader di IRC Challenge. Con la seconda posizione conquistata al Rally Internazionale del Taro, Bostjan Avbelj si porta al comando della classifica provvisoria del campionato. Nel confronto riservato agli equipaggi iscritti al Trofeo Due Ruote Motrici Prestige, a prevalere è stato Davide Gatti, con Maurizio Barone su Peugeot 208 Rally4 mentre, tra le vetture di classe R2B, la più veloce è stata la Peugeot 208 di Gabriel Di Pietro e Serena Manca