IRCUP 2020: Damiano De Tommaso resta leader della serie

L’International Rally Cup 2021 fa cinquina: il calendario

Sarà articolata su cinque appuntamenti, la ventesima edizione dell’International Rally Cup. IRC Sport, promoter della serie “griffata” Pirelli, ha svelato le prime linee di un progetto volto alla massima valorizzazione dell’impegno sportivo profuso dai suoi protagonisti, attesi a chilometri di alto contenuto qualitativo.

Ad inaugurare l’edizione del ventennale dell’International Rally Cup sarà l’asfalto del Rally Piancavallo, in programma nei giorni 1-2 maggio, teatro di evoluzioni che – nell’ultimo fine settimana del mese – vedranno i riflettori nuovamente accesi ed indirizzati verso le prove speciali del Rally Internazionale del Taro.

Una fase di grande intensità che avrà il proprio prosieguo sui chilometri del Rally Internazionale Casentino, appuntamento in programma nei giorni 2-3 luglio che chiamerà la serie al “giro di boa”, con i suoi interpreti intenti a catalizzare energie mentali e fisiche verso il rush finale, contraddistinto dalle particolarità offerte dal Rally Appennino Reggiano, nei giorni 27-28 agosto e dal Rally Città di Bassano, appuntamento che – il 22 e 23 ottobre – manderà in archivio la programmazione.

Un connubio d’intenti, quello proposto da International Rally Cup e Pirelli, mosso da grandi prospettive: a confermarsi valore aggiunto della serie sarà il montepremi – ufficializzato da IRC Sport entro la fine del mese di gennaio – ed una programmazione in ambito mediatico in grado di garantire ai partecipanti ed ai loro partner ampia visibilità.

“Un’edizione che vogliamo rendere unica nella storia del nostro campionato, facendo leva sull’oramai consolidata ambizione del nostro gruppo di lavoro – il commento di Loriano Norcini, coordinatore di International Rally Cup – affinché tali propositi possano concretizzarsi, abbiamo rivolto particolare attenzione all’aspetto promozionale. Saremo al fianco dei nostri equipaggi durante tutta la stagione, ponendoli al centro del nostro progetto. Presto, sveleremo anche i dettagli del montepremi dedicato, pensato perché possa assecondare le aspettative di chi vorrà rinnovarci la propria fiducia e di tutti coloro che vorranno rendersi partecipi di un’edizione particolare come quella del Ventennale”.

Ad elevarsi campione della precedente edizione – ridimensionata dallo stato di emergenza epidemiologica da Covid-19 – è stato Damiano De Tommaso, al volante della Skoda Fabia R5. Un prestigioso bis per il pilota varesino, “primattore” anche nell’edizione 2019.