Laurent Battut e il record (negativo) con la Sardegna

Se si dovesse utilizzare una sola parola per indicare il rapporto tra la Sardegna e Laurent Battut si potrebbe dire infuocato. Il francese, classe 1963 ha corso per tre volte sull’isola dei Quattro Mori ed in due casi la sua vettura del pilota transalpino è andata a fuoco.

Il debutto sulle strade sarde per Battut è avvenuto nel 1996, quando al volante di una Peugeot 306 S16 ha disputato il Rally Internazionale Golfo dell’Asinara valido all’epoca per il Trofeo Tradizione Terra, la gara (che tornerà a disputarsi quest’anno dopo uno stop di quasi vent’anni) si disputava tra i territori del Sassarese e dell’Alta Gallura, utilizzando diverse speciali che nel corso degli anni poi sarebbero state usate anche dal Rally Italia Sardegna. Il pilota transalpino chiuse quella gara all’undicesimo posto assoluto e conquisto un secondo posto di classe A4 alle spalle di Stefano Fabbri, al volante della Clio Williams.

Molto meno positive le altre due trasferte in terra di Sardegna, nel 2016 al Sardaigne International Historic Rally gara riservata a vetture storiche, organizzata da Yves Loubet il francese danneggiò seriamente in un rogo la sua Ferrari 308 GT4. L’incendio avvenne sul primo passaggio della Erula – Tula, in quel momento il francese occupava un’onorevole diciassettesima posizione assoluta e terza di classe 3.

A distanza di sei anni, Laurent Battut torna il Sardegna per disputare il Rally Italia Sardegna, gara valida per il Mondiale e per il WRC2 Masters, categoria a cui è iscritto il pilota transalpino che arrivava da un podio conquistato quindici giorni prima in Portogallo. Il pilota francese navigato dal belga Eric Gressens dopo un’avvio di gara prudente, deve alzare bandiera bianca durante il primo passaggio della Osilo – Tergu. Sulla prima prova del venerdì pomeriggio la Hyundai i20 R5 del francese prende improvvisamente fuoco (non è dato sapere se a causa di un problema tecnico o di qualche impatto). Purtroppo l’intervento dei leoni della CEA e dei vigili del fuoco è servito a poco, la vettura è andata in gran parte distrutta.