Sebastien Ogier

Latvala soddisfatto di Kalle ora punta su Ogier

C’è gioia e consapevolezza di avere tra le mani un talento in casa Toyota Gazoo Racing al termine del Rally di Croazia. La gara balcanica, al suo secondo anno nel WRC è vissuta tutta sull’incertezza meteo con continui e repentini cambi di condizioni, il che ha permesso di tenere apertissimi i giochi fino alla power-stage, proprio su questa il talento finlandese, che ricordiamo è un classe 2000, confeziona la prova perfetta spingendo oltre il limite la sua Yaris Rally1 è porta a casa un successo pesantissimo.

A tessere le lodi sul talento di casa Gazoo Racing è il team principal Jari-Matti Latvala: “Ho sperimentato una bella sensazione per tutto il weekend di gara, devo ammettere che Ott ha spinto al limite in tutto il fine settimana. Domenica mattina, quando abbiamo scelto gli pneumatici per l’ultimo giorno di gara sembrava andare tutto al meglio per noi, soprattutto dopo la prima speciale vinta da Kalle, pensavamo quasi di aver vinto il rally. Poi tutto è cambiato in maniera repentina, con Ott che segna un tempo monstre sulla penultima speciale e si porta al comando del rally a quel punto pensavo che la gara fosse persa. Sapevamo che la pioggia era arrivata sulla power stage finale, ma poi vedendo le prime vetture del WRC2 sulla strada ci siamo resi conto del tanto fango presente. Con quelle condizioni gli pneumatici scelti da Ott erano quelli “giusti”. Ho iniziato a calcolare i punti che avremmo perso contro Hyundai, ma alla fine ho buttato via il foglio dove stavo facendo questi calcoli, pensavo fosse una perdita di tempo. Poi è arrivato il primo split time di Kalle e tutti siamo rimasti sorpresi, nessuno poteva credere che potesse avere quel ritmo con pneumatici duri. E’ stato un miracolo, per me questa è stata la miglior prestazione di Kalle. Voglio dire ha sempre guidato bene, ma questo fine settimana ha fatto qualcosa di straordinario. La scelta delle gomme è stata dettata dalle informazioni che ci arrivavamo che indicavano sereno e asciutto, motivo per cui abbiamo optato per quattro pneumatici da asciutto, alla fine per fortuna abbiamo deciso di portare anche due pneumatici da bagnato come scorta. Fortunatamente abbiamo scelto bene. La pioggia ci ha sorpreso, non c’è l’aspettavamo, ma credo che lo sia stato un po’ per tutti”.

Subito dopo il termine della gara croata, il team nipponico ha annunciato la line-up per il Rally del Portogallo. La formazione per la gara lusitana era attesa con molta ansia dagli appassionati e dagli addetti ai lavori, speranzosi di poter gustare un nuovo duello tra Loeb e Ogier. Speranze e aspettative che sono state premiate, come nelle attese e come già da noi ampiamente annunciato nei giorni scorsi con la presenza dell’otto volte campione del mondo rally Sébastien Ogier al volante della Yaris Rally1. Il transalpino vincitore in cinque occasioni della gara lusitana, cerca la sesta vittoria in carriera e dalla sua potrà sfruttare al meglio la posizione di partenza. Al suo fianco come compagni di squadra troviamo Elfyn Evans, Takamoto Katsuta e il leader del Mondiale Kalle Rovanpera, che avrà l’ingrato compito di spazzare le strade nella prima impegnativa giornata di gara.