Oliver Solberg

La ”pandemia” dei co-driver: anche Solberg e Fourmaux cambiano

Il 2021 sarà ricordato per i tanti (spesso inspiegabili) cambi di navigatore tra i piloti di punta del Mondiale WRC. Nella giornata di ieri Adrien Fourmaux, pilota M-Sport vicinissimo ad indossare i “panni di ufficiale” per la stagione 2022 ha annunciato la separazione dal belga Renaud Jamoul.

Due decisioni arrivate come fulmini a ciel sereno, in un’anno che – come scritto – sopra passerà alla storia per i tanti, forse troppi cambi di sedile. Il binomio tra il giovane pilota francese e Jamoul è cominciato nella stagione 2019 e si interrompe a quanto si legge per caratteri differenti tra i due. Sui suoi canali social Adrien Fourmaux, ringrazia e saluta così il co-equiper belga: “Dopo tre anni assieme a Renaud, le nostre strade si separano. Il nostro binomio è cominciato in un ramo autostradale e finisce al termine dell’Acropolis WRC. Una strada lunga che abbiamo percorso assieme. Grazie per avermi accompagnato nel mio debutto internazionale e per aver accettato di navigare un pilota giovane e focoso come me. Grazie per tutti i momenti vissuti assieme, dal primo punto ottenuto nel WRC, al nostro primo scratch passando per la vittoria ottenuta lo scorso anno alle Canarie. Ma anche le tante risate fatte assieme e la nostra frittata, la “Jamoulax” che preparavamo tutte le mattine di gara. Ti auguro tutto il meglio per il futuro, non ho dubbi che realizzerai grandi cose. Grazie Renaud”.

Sempre tramite social arrivano anche le dichiarazioni del belga, che ringrazia anche la FFSA per l’opportunità che gli è stata concessa. “Dopo quasi tre stagioni assieme, io e Adrien abbiamo deciso di separarci. Resto convinto che abbiamo entrambi le qualità per emergere ai massimi livelli, purtroppo col passare del tempo i nostri caratteri si sono rivelati incompatibili. Voglio ringraziare Adrien per le grandi avventure passate assieme, dal debutto in WRC fino alla vittoria alle Canarie nel Campionato Europeo. Ringrazio in particolare la FFSA e M-Sport per la fiducia riposta in me in queste stagioni. Si chiude una pagina importante, ma il libro non si chiude…”.

Ma i cambiamenti non finiscono qui. A poche ore dall’annuncio della separazione tra Fourmaux e Jamoul, arriva quella ancora più sorprendente di Oliver Solberg. Il norvegese, pupillo di Andrea Adamo, ha annunciato che dal prossimo Finlandia al suo fianco avrà un nuovo navigatore, visto che il rapporto con l’irlandese Aaron Johnston si è improvvisamente interrotto. L’annuncio è stato dato da Solberg junior sui canali social, senza però motivare questa clamorosa scelta.

“Dopo tre anni fantastici con Aaron, abbiamo deciso di separarci. Abbiamo condiviso tanti bellissimi ricordi in questi tre anni, dal debutto vittorioso al Rally Aluksne nel 2019, passando per il titolo di Campioni di Lettonia lo stesso anno, senza scordare le vittorie con la Subaru negli Stati Uniti. E poi il nostro debutto nel WRC, la prima vittoria nel WRC2, il titolo ERC1 Junior lo scorso anno chiudendo con il recente successo al Rally di Alba. E’ stato un periodo incredibile che non scorderò mai. Voglio ringraziare Aaron per il lavoro svolto con grande professionalità in questi tre anni e gli auguro il meglio per il futuro”.

In edicola e in digitale

Copertina RS RallySlalom Settembre 2021