Domenico Cubeda Termini-Caccamo

La carica dei 101 alla cronoscalata Termini-Caccamo

Centouno iscritti premiano l’edizione numero 21 della Termini-Caccamo, in programma per questo weekend, organizzata dalla Scuderia Caccamo Corse in collaborazione con Aci Palermo. La gara assegnerà anche il titolo di Campione siciliano unitamente a quelli di classe. La gara si svolgerà su un tratto della 285 per 7.900 metri. Oggi le verifiche sportive e tecniche, domani le ricognizioni del percorso, domenica le due manche di classifica.

Al via della gara Domenico Cubeda (Osella FA30) reduce dal terzo posto assoluto alla 61^ Monte Erice e dal quarto alla 65^ Coppa Nissena. Altri favoriti il giovane Samuele Cassibba su Osella PA21 JRB; il padre Giovanni Cassibba su Osella PA30; Totò Riolo su Equipe Stenger.

E Ciro Barbaccia su Osella PA 6/9; Domenico Guagliardo su Porsche 911; Natale Mannino in lotta per il Campionato italiano velocità montagna Autostoriche sulla Porsche 911 di secondo raggruppamento; Claudio La Franca sempre su Porsche 911 RS. In gara anche l’esperto navigatore Sergio Raccuia, al debutto come pilota su una Renault Clio RS in classe RS2.0 Plus.

Tra i piloti locali profondi conoscitori del tracciato Quintino Gianfilippo, Giuseppe Libreri, Vincenzo Serse, Francesco Salomone, l’esordiente Santo Galbo, Davide Monteleone, Luca Siragusa, Giovanni Siragusa, Filippo Monteleone, Giuseppe Monteleone, Giuseppe Gianfilippo e Giuseppe Scimeca.

Nel 2018 vittorie tra le moderne di Totò Riolo, su Osella PA 20S, seguito da Antonino Piazza e Gaspare Giancani. Tra le storiche miglior crono per Natale Mannino su Porsche 911 SC di terzo raggruppamento; a Pierlugi Fullone, su BMW 2002 Ti, il primo raggruppamento, a Gaetano Viola (Porsche Carrera RS) il secondo e a Domenico Guagliardo il quarto su Porsche 911 SC.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Vuoi condividere con RS cosa pensi o vuoi fare segnalazioni?