JWRC: primo hurrà per Sami Pajari in Estonia

Prima vittoria in carriera nel Junior WRC per la giovane stellina finlandese Sami Pajari. Il pilota scandinavo ha corso una gara perfetta, dominando dall’inizio alla fine, rimanendo leader del rally per tutte le 24 prove in programma.

Il finlandese ha preso le redini della gara fin dalla prima speciale, disputata a Tartu nella serata di giovedì, da lì in poi ha usato la tattica del suo connazionale Rovanpera, ovvero full-attack nella giornata di venerdì per poi amministrare il vantaggio nelle due giornate seguenti. Grazie a questo successo Pajari si porta in testa al Campionato con quattro punti sui diretti inseguitori. Alla fine della gara esplode la gioia di questo ragazzo (classe 2001) su cui in Finlandia scommettono tantissimo, motivo per cui è stato mandato a farsi le ossa anche nel FIA ERC.

“Non ho parole, non riesco a trovarle! Sono felicissimo di essere qui e di aver vinto, sono grato a tutto il mio team per il gran lavoro svolto. L’ultima giornata era molto impegnativa, le strade molto rovinate, in certi frangenti abbiamo avuto paura di rimanere “bloccati” nelle rotaie che si erano formate, motivo per cui abbiamo corso amministrando. Mi sono sentito più sollevato, solamente quando abbiamo tagliato il traguardo”.

Seconda piazza per il britannico Jon Amstrong, seguito dal lettone Martins Sesks che nel finale di gara è stato vittima di alcuni problemi al servosterzo. Più sfortunato, invece Martin Koci, costretto al ritiro per la rottura dell’albero di trasmissione. Quarta posizione per il finnico Lauri Joona, mentre la top 5 è completata dal romeno Raul Badiu. Concludono la classifica in sesta posizione l’irlandese Will Creighton e in settima il locale Robert Virves.