Jan Černý: Il Monte, il futuro nel WRC3 e l’Europeo RX

Filtra moderata soddisfazione dalle parole di Jan Černý, giunto secondo al debutto nel WRC3 Open preceduto dal campione del mondo rally junior, il finlandese Sami Pajari. I due, al termine di quattro giornate di gara, hanno chiuso separati da appena 7”6.

“Essere all’arrivo di una gara storica come il Monte-Carlo per me è un sogno. Un mese fa non sapevamo se saremmo riusciti a chiudere il budget per esserci ed in più non conoscevamo la vettura, se non per un piccolo test in Polonia. La gara è stata intensa, abbiamo condotto il WRC3 Open per le prime due giornate, poi Sami ha preso il comando delle operazioni, quindi a lui vanno le mie congratulazioni per la vittoria finale. In tutta onesta, non riesco a capire cosa sia successo o si sia “rotto” nelle ultime due giornate di gara. Vorrei ringraziare l’intero team, guidato da Ján Miloň, Michal Lanek e il team LMP Racing, che si è preso cura della vettura a tutta la mia famiglia, papà e soprattutto tutti i nostri sponsor. Un grazie enorme anche all’altra metà dell’abitacolo, il mio navigatore Petr che ha svolto un lavoro eccellente. Spero si sia goduto il suo sogno, quello di correre al Monte-Carlo. Grazie a tutti i tifosi presenti sulle prove, vedere tante bandiere della Repubblica Ceca è stato emozionante, infine voglio congratularmi con Erik per il secondo posto assoluto nel WRC2 Open: ha portato a casa un risultato assolutamente meraviglioso”.

Il discorso si sposta sui programmi futuri del driver ceco: “Dopo il Monte-Carlo ci fermeremmo un’attimo per riordinare le idee e prepararci al nostro prossimo appuntamento che sarà in Sardegna dal 2 al 5 giugno. Nel frattempo, cercheremmo di trovare delle gare test ideali per arrivare in Sardegna con un buon allenamento. Al momento non abbiamo ancora deciso se correre oppure no nel Campionato Ceco, non sappiamo quanto possa essere utile ai nostri programmi iridati, faremmo di tutto per essere al via di almeno un’evento. In ogni caso se non da concorrente, sarò presente alle gare da spettatore e sarò felice di incitare come un qualunque tifoso tutti gli equipaggi in gara. Oltre ai rally, posso dirvi che disputeremo anche l’Europeo RallyCross, la prima gara si svolgerà in Ungheria a fine maggio”.