Ivan Ferrarotti

Ivan Ferrarotti in Friuli per dare una ”svolta” alla stagione

Il Campionato Italiano WRC ha già effettuato il giro di boa ed ora, dalla prossima settimana, si appresta a vivere un intenso fine di stagione cominciando con il Rally del Friuli Venezia Giulia, una delle gare più storiche e affascinanti a livello nazionale ed internazionale. Il pilota reggiano Ivan Ferrarotti attende con fervore agonistico la sfida friulana in quanto sa che potrebbe essere un punto di snodo fondamentale ai fini del raggiungimento dei suoi obiettivi, su tutti la vetta del Michelin Rally Cup. Insieme al piemontese Fabio Grimaldi, Ferrarotti sarà in gara con la consueta Skoda Fabia R5 della Gima Autosport in una corsa in cui vi ha già preso parte per cinque volte tra il 2010 ed il 2015; ora dopo sei anni è pronto a fare ritorno nelle valli del Natisone.

“La corsa di Cividale è importante perché in base al risultato finale decideremo come proseguire la stagione” spiega Ferrarotti; “Dopo la sfortuna patita al Marca Trevigiana siamo vogliosi di riscattarci per andare a conquistare i punti necessari per salire almeno sul podio provvisorio del Michelin Rally Cup che è il nostro obiettivo dichiarato”.

Ferrarotti, che nel suo palmares può vantare tre Trofei Renault e due Campionati Italiani Produzione, dovrà cercare di conquistare punti badando più ai diretti rivali nella graduatoria del Michelin Rally Cup che non tanto a quella assoluta: attualmente, dopo le prime quattro gare (Elba, Salento, Alba e Marca Trevigiana) il 41enne pilota di Castelnovo ne’ Monti conta 337 punti che gli permettono di occupare la quarta piazza provvisoria del trofeo monogomma.

Il 56° Rally del Friuli e delle Alpi Orientali si svolgerà a partire dalle ore 20 di venerdì 20 agosto quando da Cividale del Friuli, le vetture sfileranno per la cerimonia di partenza. Sabato 21 si terranno le prove speciali con Mersino (20,93 Km), Trivio (14,83 Km) e Drenchia (13,31 Km) che si dovranno ripetere per due volte ciascuna per un totale di novantotto chilometri cronometrati. L’arrivo è in programma alle 18 di sabato sempre a Cividale del Friuli che celebrerà i campioni di una gara dalla risonanza internazionale viste le validità per il CIWRC, il CIRAS -Campionato Italiano Autostoriche, la Mitropa Rally Cup e la Coppa Rally di Zona.