IRC, Nikolay Gryazin espugna anche Bassano

La gara, appunto atto finale del campionato “internazionale” aveva al via un plateau di pretendenti al successo di elevato livello, peraltro tutti motivati a cercare il successo stagionale. Un successo, invece che è andato nelle mani di Gryazin, che ha letteralmente dominato la competizione bassanese, andando a firmare il poker di successi in Italia dopo quelli di Alba, San Marino e “Vermentino”, un risultato di spessore che potrebbe anche essere considerato una “manita” se si conteggia anche la vittoria del pilota russo nella WRC-2 al Rally d’Italia/Sardegna.

Una nuova vittoria, per Movisport, nel pomeriggio odierno, arrivata ancora per mani di Nikolay Gryazin, in coppia con Konstantin Aleksandrov, sulla Skoda Fabia R5 di Delta Rally. La coppia, una delle più in vista nel mondiale WRC-2, è andata a vincere di forza il 39. Rally Città di Bassano (Vicenza), ultima prova del Campionato IRC, con al via ben oltre 200 equipaggi.

La gara, appunto atto finale del campionato “internazionale” aveva al via un plateau di pretendenti al successo di elevato livello, peraltro tutti motivati a cercare il successo stagionale. Un successo, invece che è andato nelle mani di Gryazin, che ha letteralmente dominato la competizione bassanese, andando a firmare il poker di successi in Italia dopo quelli di Alba, San Marino e “Vermentino”, un risultato di spessore che potrebbe anche essere considerato una “manita” se si conteggia anche la vittoria del pilota russo nella WRC-2 al Rally d’Italia/Sardegna.

Mai messa in discussione, la vittoria di Gryazin, che prova dopo prova ha allungato con decisione sulla concorrenza che altro non ha potuto fare se non assistere ad una vera e propria cavalcata vincente, alla sua prima esperienza sulle strade del vicentino, come al solito in grado di esaltare i piloti alla guida.

Bostjan Avbelj, invece, è il vincitore del titolo dell’International Rally Cup 2022. Il pilota sloveno, secondo classificato al Rally Città di Bassano – quarto ed ultimo appuntamento del campionato “griffato” Pirelli – si è laureato campione al volante della Skoda Fabia Rally2 condivisa con Damijan Andrejka. Una progressione stagionale, quella del driver di MS Munaretto, concretizzata sui chilometri dell’appuntamento che ha coinvolto nel fine settimana la provincia di Vicenza, organizzato da Bassano Rally Racing.

I chilometri del Rally Città di Bassano, oltre ad aver consegnato nelle mani di Bostjan Avbelj il titolo di campione 2022, hanno confermato un podio di campionato di grandi contenuti: Luca Rossetti e Manuel Fenoli, grazie ad una condotta valsa il terzo miglior riscontro cronometrico di “IRC”, si sono elevati seconda forza di un podio monopolizzato dal marchio Skoda e completato da Andrea Nucita e Rudy Pollet, secondi a Bassano tra gli esponenti del confronto promosso da IRC Sport.

A prevalere nell’IRC Challenge è stato Nicola Sartor, sulla Skoda Fabia Rally2 condivisa con Paolo Rocca. Il pilota veneto, grazie ad una performance concreta, si è garantito anche la quarta posizione assoluta di campionato, chiudendo alle spalle di un terzetto fatto di “grandi firme”. Una sfida, quella che ha elevato il driver, che ha visto giungere al traguardo in seconda posizione Michele Rovatti e Jasmine Manfredi, su Skoda Fabia Rally2 e che ha costretto al ritiro Gianluca Tosi, uscito di strada sulla sesta prova speciale “Cavalletto”, la Power Stage.

Il Rally Città di Bassano ha visto prevalere, nel suo confronto cronometrico, il francese Cyril Audirac. Il pilota, al volante della Renault Clio S1600, ha brindato con Frederic Delorme al successo di categoria, regolando – in seconda piazza – Mirco Straffi e Marco Nesti, vincitori del Trofeo Due Ruote Motrici Prestige, titolo conquistato su Peugeot 208 Rally4. Primato nel confronto R2B, sulle strade di Bassano, per Alessandro Zorra e Fabrizio Carbognani, equipaggio che ha concluso la programmazione garantendosi il miglior cronometrico di gara, con Gabriel Di Pietro e Simone Brachi vincitori nella classifica di campionato dedicata alla Peugeot 208 “aspirata” ed a quella rivolta agli “Under 25”. La sfida riservata alle vetture N5-N4-R4 ha visto come migliori interpreti di gara Pierdomenico Fiorese e Francesco Zannoni, su Mitsubishi Lancer Evo X mentre, nel Trofeo Sport, la miglior firma è stata quella apposta da Davide e Francesco Scarso, su Renault Clio RS.