Stefano Albertini u00a9 Fabrizio Buraglio

Intervista Stefano Albertini: ”Ok Ciocco, ora testa su Sanremo”

Ad una settimana di distanza dal Rally del Ciocco e Valle del Serchio, prima prova del Campionato Italiano Rally Sparco 2021, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il pilota bresciano Stefano Albertini, tra i grandi protagonista della 44° edizione della gara toscana. Il driver di Gavardo, al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo di Munaretto, ha messo in mostra tutta la sua indubbia classe riuscendo a lottare ad armi pari per quasi metà gara contro un certo Thierry Neuville, cinque volte vice campione del mondo.

Alla fine il pilota della Skoda ha portato a casa una seconda posizione di assoluto valore, che lo proietta in vetta alla classifica provvisoria del CIR e del CIRA. Ora dopo le splendide ed insidiose prove del Ciocco, il Campionato Italiano farà tappa in Liguria per il Rally di Sanremo (10-11 aprile), dove sicuramente Albertini cercherà di replicare, insieme alla squadra e al suo navigatore Danilo Fappani, quanto fatto di buono in terra toscana.

Partiamo dal recente Rally del Ciocco, gara che ti ha visto concludere in seconda posizione (primo tra gli iscritti al CIR) alle spalle di un certo Thierry Neuville. Che cosa ci puoi raccontare della tua gara?

 “Sono molto soddisfatto della gara che io e Danilo abbiamo fatto al Rally del Ciocco. Sapevamo che non sarebbe stato facile dato l’altissimo livello degli avversari, ma abbiamo fatto un bel lavoro insieme alla squadra facendo sempre la scelta giusta di gomme grazie ai consigli di Pirelli. Questo mi ha permesso di avere subito un buon feeling con la macchina, consentendomi di essere veloce fin dall’inizio”.

Come sappiamo per Neuville al momento non sono previste altre partecipazioni nel CIR, ma nelle prossime gare ci sarà nuovamente al via un pilota di valore come Craig Breen. Sicuramente per voi è un bel punto di riferimento

“Sicuramente sì, Breen è un grande pilota con molta esperienza e sicuramente sarà velocissimo in qualsiasi gara del campionato a cui prenderà parte”.

Il tuo obiettivo principale nel 2021 sarà la riconferma del titolo nel CIRA, ma dopo la splendida prestazione del Ciocco possiamo dire che per la lotta al titolo assoluto bisognerà fare i conti anche con te.

“Per ora abbiamo in programma le prime tre gare del Campionato, ovvero fino al Targa Florio, ma speriamo di trovare gli aiuti per poter proseguire per tutto il resto della stagione. Adesso pensiamo al Rally di Sanremo poi si vedrà”.

Il 2021 però ti ha riservato qualche novità, come il passaggio dalla Tam Auto alla MS Munaretto, ma sempre al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo. Cosa ci puoi dire a riguardo?

“Sì, quest’anno corriamo con Munaretto, ma sempre con la Skoda Fabia gommata Pirelli. Conosco già la squadra perché ho avuto modo di correre con loro in passato e sono fiducioso di poter fare un bel lavoro insieme. Ringrazio Luca Zonca che stimo molto e tutta la Tam Auto per i risultati che abbiamo ottenuto insieme negli ultimi 5 anni.”

Abbiamo assistito ad un avvio di campionato italiano bello ed incerto con diversi giovani piloti di belle speranze a bordo di vetture di classe R5. Finalmente dopo tanti anni possiamo dire di assistere all’atteso cambio generazionale?

“Al Ciocco senza ombra di dubbio abbiamo visto diversi giovani piloti essere molto veloci. Personalmente penso che in particolare De Tommaso e Andolfi faranno un grande Campionato.”