,

Intervista Sergio Raccuia: ”RIS sfida bellissima e complicata”

Seconda presenza in una gara del WRC per il siciliano Sergio Raccuia, che in Sardegna detterà le note al giovane corregionale Alessio Profeta. Per il naviga di Palermo (classe 1987) si tratterà di un ritorno sull’Isola dei Quattro Mori dopo quella del 2019 sempre al fianco di Alessio. In carriera Sergio ha disputato circa cento gare vincendone cinque, tra cui il Sosio e il Tirreno proprio con Alessio al volante. Abbiamo raggiunto Sergio in una pausa delle ricognizioni autorizzate, sentite cosa ci ha detto…

“Sono emozionato, inutile negarlo. Partecipare ad una gara del Mondiale è una situazione speciale, nonostante si corra in Italia, questa non è come tutte le altre gare. Il RIS è una gara tosta, il nostro obiettivo è arrivare. Vogliamo riscattare la sfortunata prestazione del 2019, quando ci siamo dovuti ritirare alla penultima prova. Vogliamo far bene, provarci a misurare con i migliori interpreti con le Rally2 per capire a che punto e a che livello siamo. Il fondo del RIS è unico in Italia, non è minimamente paragonabile alle altre gare della Penisola. Ad esempio il Tuscan ha un fondo piatto, qui la tipologia di sterrato cambia 2-3 volte durante la stessa prova”.

“Per noi naviga il RIS è una bellissima sfida, dobbiamo lavorare in maniera certosina e precisa durante le ricognizioni. Il percorso per noi è quasi tutto inedito, rispetto al 2019 di uguale è rimasto ben poco, quindi sarà come ripartire da zero, ma son gare come queste che ti permettono di crescere sia a livello personale che a livello di equipaggio, ti fanno diventare ancora più forte”.

“Abbiamo svolto dei test nei giorni precedenti alla gara, la vettura è perfetta e i test sono andati bene. Vogliamo fare bene, concludere la gara e goderci questa avventura. Sono felicissimo che possa esserci il pubblico in prova, nel 2019 i tifosi sardi e non solo ci hanno coccolato e tifato e siamo felicissimi di poterli rivedere sulle prove. Ci vediamo a Olbia! Grazie anche a voi per il prezioso lavoro che svolgete e per dare voce anche a noi piccoli privati e navigatori”.

Dal 5 giugno in edicola. Non lo trovi? Prenotalo dal tuo edicolante di fiducia!

Copertina RS e oltre giugno 2021