Giacomo Costenaro disputerà quattro gare WRC

Intervista Giacomo Costenaro: ”Il mio 2021? Sarà nel CIRT”

Comincia alla grande il 2021 di Giacomo Costenaro. Il pilota di Marostica, alla sua prima uscita a bordo della Hyundai I20 R5 preparata da SA Motorsport, vince un combattutissimo Rally della Val d’Orcia, gara valida come terzo appuntamento del Raceday Rally Terra 2020/2021.

Per il pilota veneto navigato da Justin Bardini si tratta della quinta vittoria in carriera dopo quelle ottenute al Rally Città di Bassano (2015), al Rally dei Nuraghi e del Vermentino (2018) e i due successi ottenuti al Liburna Rally Terra (2018 e 2019). Abbiamo raggiunto Giacomo è con lui abbiamo parlato della gara appena conclusa e dei suoi progetti per questo 2021,

Il 2021 comincia alla grandissima con la vittoria al 12° Rally della Val d’Orcia. Ci racconti il week-end appena trascorso?

“Le aspettative ad inizio gara non erano certamente quelle di centrare la vittoria, per me era tutto nuovo dalla vettura al team, passando per la gara che era completamente diversa da quella che avevo disputato nel 2017. Alla fine si è incastrato tutta nella giusta maniera è abbiamo centrato questa vittoria, il feeling con la vettura è stato da subito buono è questo ci ha permesso di poter aggredire la strada anche nel primo giro di prove e di contenere i distacchi al minimo, nonostante il ruolo da “spazzini”. Sono molto contento”.

Una gara corsa di cuore e testa. La tua prima con la Hyundai. Com’è stato l’impatto con la vettura coreana e quali differenze hai trovato rispetto alla Skoda Fabia R5?

“Sì, una gara in cui non abbiamo mai mollato. Il ritmo è stato elevatissimo fin dal primo chilometro e i distacchi ridottissimi. Non c’era spazio per il minimo errore, abbiamo dato il massimo fin dall’inizio. Son tornato al volante dopo diversi mesi di assenza, non correvo dal Tuscan Rewind, la macchina è completamente diversa dalla Skoda. La Hyundai è molto performante, una volta che si trova il giusto feeling può darti grandi soddisfazioni, sono veramente contento”.

Come sarà strutturato il tuo 2021 agonistico?

“Questa era una gara test in ottica Campionato Italiano Rally Terra. Infatti, disputerò il CIRT con la Hyundai del team SA Motorsport. L’inizio è stato ottimo, come si dice in questi casi? Chi ben comincia… è a metà dell’opera”.