Ivan Carmellino

In tre per la corsa al titolo Tricolore di Ice Challenge

Ad una sola gara dal termine la sfida per Ice Challenge – Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio 2022 si fa letteralmente incandescente con tre piloti in grado di puntare alla vittoria assoluta: Ivan Carmellino, Aldo Pistono e Rachele Somaschini.

Il campione italiano in carica, portacolori di New Drivers’ Team, in cerca della decima affermazione nel tricolore ghiaccio, guida la graduatoria con 157 punti anche se ancora non è riuscito a salire sul gradino più alto del podio. Terzo a Livigno dietro ai Bormolini, fuori dal podio a Pragelato 1 e terzo a Pragelato 2, Carmellino dovrà scegliere con quale vettura schierarsi al round finale dato che questa decisione potrebbe valere la vittoria.

Alle sue spalle, a 141 punti, un grande Aldo Pistono alla sua migliore stagione degli ultimi anni. L’altoatesino al volante della spettacolare Opel Astra V6 ex Snobeck battente bandiera Hawk Racing Team ha colto due successi consecutivi a Pragelato dimostrando grande padronanza e uno stato di forma perfetto, in totale simbiosi con la vettura più iconica di Ice Challenge. Per riuscire ad artigliare il titolo gli servirà un altro weekend perfetto, senza errori.

Al terzo posto, staccata di 40 lunghezze dal vertice e con 117 punti in saccoccia, Rachele Somaschini e la Kia Rio RX di Gigi Galli è decisamente la grande sorpresa di questa stagione 2022. Partita per fare esperienza e per prendere confidenza con la potente vettura, la driver di Cusano Milanino portavoce del progetto Correre per un Respiro in favore della ricerca contro la Fibrosi Cistica, è salita sul podio in tutti e tre i round fino a qui disputati sfiorando la vittoria nel weekend appena trascorso. Se la costanza è stato fino ad ora il suo forte, le servirà il guizzo della campionessa per issarsi in testa al gruppo.

Diversa la storia nei kart-cross dove ad un ottimo Raffaele Silvestri (Planet Kartcross K3/Nico Racing) serve probabilmente un miracolo per spodestare Christian Tiramani (Kartcross K3 600) dalla vetta. Il pilota portacolori Griusrallysport fino ad ora non ha sbagliato praticamente niente e si presenterà all’ultimo appuntamento con ben 155 punti e 44 lunghezze sul rivale. Silvestri dal canto suo può andare fiero della stagione 2022 dove ha consacrato la sua esperienza sui tubolari spinti da motore motociclistico. La crescita di entrambi è senza dubbio notevole e la sfida che li attende sarà uno spettacolo per tutti gli appassionati.

Fra le due ruote motrici Jean-Claude Vallino e la sua Opel Astra della Meteco Corse hanno fatto bene i conti a Pragelato 2 conquistando punti pesanti in virtù del fatto di avere corso in una classe più numerosa di Edoardo Nolasco (Fiat Panda Kit) che rimane comunque al secondo posto e confida in un possibile ribaltamento della situazione.

In Classe 13, vetture ibride, situazione in discesa per Sergio Durante e la ciclopica Giannini 360 GP4 preparata da D4S Motorsport. Per lui sulla carta sarà una passerella prima di raccogliere un risultato storico nel tricolore ghiaccio: prima vettura ibrida a fregiarsi di un titolo.

L’appuntamento è quindi per il 19-20 febbraio, quando i riflettori si accenderanno su un pirotecnico finale di questa imprevedibile, spettacolare e combattutissima stagione 2022 di Ice Challenge – Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio.