Kalle Rovanpera, Estonia 2022

In Nuova Zelanda si useranno le Pirelli morbide

A parte le solite sollecitazioni sulle gomme, che sono già molto forti, Terenzio Testoni si aspetta anche molta usura, soprattutto nel primo giorno di gara. In generale, i piloti che partono davanti possono avere uno svantaggio di aderenza nei primi passaggi.

Dopo un rally in Grecia che ha privilegiato le gomme dure, questo in Nuova Zelanda privilegerà una maggioranza di gomme morbide con la possibilità di utilizzare 28 pneumatici, tra 24 morbide e 4 dure, senza dimenticare le 4 gomme shakedown a vostra scelta, utilizzabili durante la gara.

“Anche l’ultima gara su terra della stagione si preannuncia una delle più impegnative – ha commentato Terenzio Testoni, mangiando attività di rally alla Pirelli -. Penso che vedremo strategie per le gomme molto diverse, in cui le scelte tra morbida, che sarà la scelta principale, e dure, saranno cruciali. A parte le solite sollecitazioni sulle gomme, che sono già molto forti, mi aspetto anche molta usura, soprattutto nel primo giorno di gara. In generale, i piloti che partono davanti possono avere uno svantaggio di aderenza nei primi passaggi. Le incognite meteorologiche potrebbero introdurre anche altre variazioni da non sottovalutare”.