In 75 alla sfida del Rally Roma Capitale

Saranno settantacinque gli iscritti che si sfideranno (salvo defezioni in sede di verifica) al 10° Rally Roma Capitale, valido come sesto round del FIA European Rally Championship e come quinto appuntamento del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco.

Tutti presenti gli habitué della serie con Efren Llarena (Skoda Fabia rally2 evo) che proverà a blindare il primato nella classifica generale. A sfidare il pilota iberico in forza al team MRF Tyres un folto manipolo di avversari agguerritissimi, a cominciare dal connazionale Nil Solans (Hyundai i20 rally2) desideroso di riscattare le due sfortunate uscite in Lettonia e Polonia. Proveranno ad inserirsi nella lotta per la vittoria finale anche Yoann Bonato (Citroen C3 rally2) e i nostri Simone Tempestini e Alberto Battistolli (Skoda Fabia rally2 evo per entrambi), autori di una prima parte di stagione di altissimo livello, con quest’ultimo assieme a Simone Campedelli (Skoda Fabia rally2 evo) che “ruberà” punti agli iscritti del CIAR.

Proprio gli iscritti al CIAR meritano un discorso a parte con Andrea Crugnola, Fabio Andolfi, Giandomenico Basso e Damiano De Tommaso, chiamati al doppio impegno sia in campo tricolore (che è quello a cui guarderanno con maggior attenzione) visto che Roma è il terzultimo appuntamento di Campionato, sia in chiave ERC dove risultano iscritti e potrebbero facilmente inserirsi nelle posizioni di vertice e lottare come già accaduto in passato per la vittoria sulle strade amiche del Lazio. All’ ERC assoluto risultano iscritti anche Tomasso Ciuffi, Antonio Rusce, Giacomo Scattolon e Rachele Somaschini.

Il Rally Roma Capitale sarà valido anche come terzo round del FIA RGT che vedrà iscritte solamente tre vetture. Favori del pronostico son tutti per le due Alpine RGT dei francesi Emmanuel Guigou e Raphaël Astier, con il nostro Roberto Gobbin che proverà a tenere alto l’onore del tricolore al volante della Fiat Abarth 124RGT. Sfide estremamente interessanti sono attese anche nell’ERC4 con il nostro Andrea Mabellini che sulle strade di casa proverà a portare a casa un successo che lo potrebbe rilanciare in ottica Campionato (sia ERC4 sia CIAR 2WD), il forte pilota lombardo navigato da Virginia Lenzi dovrà vedersela contro la rivelazione di questo inizio di stagione, lo spagnolo Oscar Palomo e contro i francese Laurent Pellier.

Tra gli equipaggi tricolori iscritti al FIA ERC4 troviamo Roberto Daprà – Luca Guglielmetti (Renault Clio rally4), Mattia Vita – Sofia D’Ambrosio (Ford Fiesta rally4), Giorgio Cogni – Gabriele Zanni e Andrea Mazzocchi – Silvia Gallotti (Renault Clio rally5 – iscritti al trofeo Toksport) e il debuttante Michael Rendina – Mario Pizzuti (Renault Clio rally5).

Senza dimenticare il CIAR Junior: Dagli sterrati del San Marino agli asfalti della Capitale pronti per la battaglia anche i giovani del Campionato riservato agli Under 28, al loro quarto atto dopo l’apertura al Sanremo e le due tappe su terra Adriatico e San Marino. Tra le Renault Clio Rally5 seguite da Motorsport Italia e gommate Pirelli, il primo indiziato sarà Alessandro Casella. Il siciliano insieme a Rosario Siragusano ancora in testa con soli due punti di vantaggio su Davide Nicelli sfrutterà la conoscenza della gara dove trionfò già la scorsa edizione.

Ma attenzione proprio al pavese Nicelli recente vincitore a San Marino che cercherà un altro risultato di prestigio insieme a Tiziano Pieri. Della formazione ACI Team Italia, attese poi le prestazioni del terzo in classifica del CIAR Junior, il trevigiano Mattia Zanin insieme a Fabio Pizzol, costante ma comunque in cerca del salto di qualità che lo porti a recuperare il gap di sette punti da Casella. Voglia di macinare chilometri ed esperienza anche per il resto della squadra, il padovano Edoardo De Antoni con Martina Musiari alle note tra i più in forma nell’ultima trasferta sammarinese, il salentino Guglielmo De Nuzzo navigato da Fabio Grimaldi e il torinese Matteo Ceriali insieme Luca Ferraris. Esordi importanti sulle lunghe prove di Roma anche per la casaranese Sara Carra affiancata da Lorenzo Mezzina e il viestano Fabio Solitro insieme a Rosario Navarra.

Fari puntati anche sulla sfida del Campionato Italiano Assoluto Due Ruote Motrici e in particolare sulla gara di Andrea Mabellini impegnato su più fronti. Obiettivo per il bresciano navigato da Virginia Lenzi sulla Renault Clio Rally4, sarà la corsa al titolo dedicato alla categoria cadetta, ma anche quello nell’Europeo dove ad oggi è secondo in RC4, alle spalle dell’iberico Oscar Palomo. Per quanto riguarda il tricolore 2RM in cerca di punti solidi che lo separano da Mabellini, non mancherà il trentino Fabio Farina navigato da Daniel Pozzi, sempre in costante crescita nelle ultime gare su Peugeot 208 Rally4. Pronto ad approcciare per la prima volta le prove di Roma anche il giovane piacentino Christian Tiramani, insieme ad Enrico Bracchi al volante altra Rally4 della casa francese, sesto nella classifica tricolore 2 RM. Terza partecipazione qui invece per il vicentino Nicola Cazzaro, con Giovanni Brunaporto, anche lui su Peugeot, attualmente settimo nel CIAR 2RM.

Gara a sé la seconda edizione della GR Yaris Rally Cup, il monomarca sviluppato da Toyota Motor Italia, sulle strade che videro debuttare il trofeo lo scorso anno e quest’anno inserita nel Rally di Roma Trophy che affronterà lo stesso percorso, in coda, della gara maggiore. La competizione per il trofeo giapponese assegnerà i punti alla fine della giornata di sabato. Vincitore alla Targa Florio, e vincitore di anche nelle Langhe ad Alba Thomas Paperini, insieme al suo copilota Simone Fruini sarà l’equipaggio da battere nel terzo appuntamento romano. Ad attaccare tra la decina di Yaris R1T Naz 4×4 saranno i finlandesi Manninen-Sillanpaa, Tommaso Paleari Henssler, in coppia con Davide Bozzo, ma anche tra i più giovani l’attuale leader Jacopo Facco e il terzo nell’ultimo round in Piemonte Angelo Pucci Grossi.

Aida Yespica madrina del Rally Roma Capitale

Sarà la modella, showgirl e attrice venezuelana Aida Yespica la madrina del Rally di Roma Capitale 2022. A poche ore dall’inizio della grande kermesse motoristica, Max Rendina e Motorsport Italia ufficializzano una splendida notizia per tutti gli appassionati in vista del decimo compleanno della manifestazione capitolina.

Modella di successo in Italia, Venezuela, Spagna e Stati Uniti, Aida Yespica è una delle bellezze di maggiore fascino in Italia ed è più volte salita alla ribalta sia per le sue partecipazioni televisive sia, recentemente, anche per l’esordio come cantante.

La sua partecipazione al Rally di Roma Capitale 2022 si concentrerà nell’imperdibile serata di venerdì 22 luglio che per la città di Roma assumerà contorni da mille e una notte.
Aida sarà presente a Castel Sant’Angelo per la cerimonia di partenza dalle 19:00, poi salirà su una supercar e percorrerà la Roma Parade per le vie del centro storico come i concorrenti fino alla prova spettacolo del Colosseo, dove sarà ospite d’onore nella VIP Lounge allestita accanto al tracciato di gara.

“Diamo un caloroso benvenuto ad Aida – ha commentato Max Rendina – Per questa decima edizione siamo onorati di poter contare sulla sua presenza, sarà sicuramente un piacere poterla ospitare nella stupenda ed imperdibile serata di apertura della decima edizione”.

Curiosità: c’è anche Michael Rendina

Michael Rendina esordirà dal 22 al 24 luglio nel FIA European Rally Championship. Il pilota romano, classe 2002, affronterà per la prima volta il Rally di Roma Capitale, la gara di casa per antonomasia, valida sia per la serie continentale che per il Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco.

Rendina sarà al volante di una Renault Clio Rally5 gestita da Motorsport Italia in tutto e per tutto uguale a quelle che animano il Campionato Italiano Rally Junior, ma essendo iscritto alla gara europea non concorrerà allo Junior, pur potendosi confrontare con i piloti che questa vettura l’hanno già portata in gara nei primi rally della stagione.

Navigato dall’esperto co-driver Mario Pizzuti, per molti anni sul sedile di destra proprio di Max Rendina, Michael ritroverà quel connubio che prosegue dallo scorso Rally Ronde di Sperlonga 2021 e che ha visto l’equipaggio affrontare con successo anche il Rally Valle della Guardia, con il quinto assoluto, e lo scorso Rallye Sanremo, prima gara CIAR disputata da Rendina.

A Roma, in quella che sicuramente sarà per chilometraggio la più lunga gara mai disputata dal giovane figlio d’arte, l’obiettivo sarà quello di accrescere l’esperienza e capire il livello nei confronti dei rivali italiani ed internazionali.

“Sono particolarmente impaziente di prendere il via del Rally di Roma Capitale – ha commentato Rendina – anche se non nascondo un po’ di sana apprensione per questo impegno. Si tratta da una parte della gara di casa durante la quale sarò sostenuto da tanti amici, conoscenti e familiari, dall’altra sarà un rally lungo, tosto, caldo e difficilissimo. Posso contare sulla grande esperienza di Mario e sulla grande determinazione a fare bene prima di questo appuntamento. Sono elettrizzato e sono sicuro che a prescindere da tutto ci divertiremo”.

“In una gara con quasi 190 chilometri di prove speciali e oltre 870 chilometri complessivi – ha concluso Michael – la gestione della prestazione sarà fondamentale. Gli pneumatici Pirelli andranno ovviamente interpretati per evitare che si usurino troppo velocemente, specie sulle prove lunghe in modo particolare sulla Rocca di Cave-Subiaco di oltre 32 chilometri e sulla Santopadre-Fontana Liri di oltre 29 chilometri. Non sarà una passeggiata”.

Rally di Roma e solidarietà

Una collaborazione speciale contraddistingue quest’anno la decima edizione del Rally di Roma Capitale, quella con l’Associazione Peter Pan ODV impegnata nell’assistenza, nell’accoglienza e nel supporto delle famiglie e dei bambini che lottano con patologie di oncologia pediatrica.

Una collaborazione che viene da lontano, dato che Peter Pan ODV è stata vicino a Max Rendina negli anni in cui l’ideatore del Rally di Roma Capitale corse e vinse i titoli nel Campionato del Mondo e nel Campionato Italiano. Il grande rapporto umano che ha unito lo sport con l’impegno sociale è tornato quest’anno a farsi stretto e forte, e Motorsport Italia ha voluto Peter Pan ODV al fianco del 10° Rally di Roma Capitale, devolvedo un’importante cifra in favore dell’associazione ed impegnandosi affinché la gara diventi un importante veicolo di promozione in grado di garantire a Peter Pan ODV donazioni e contributi spontanei.

L’associazione è impegnata in più modi, sia all’interno del reparto di Oncologia ed Ematologia dell’Ospedale Bambin Gesù, sia con la gestione di più case accoglienza per le famiglie e per i piccoli prima, durante e post ricovero.

Il Presidente dell’associazione, Roberto Mainiero, non ha nascosto la sua grande soddisfazione per questa vicinanza di Motorsport Italia, Max Rendina e del Rally di Roma Capitale. “Anche quest’anno è una gioia sapere che i bambini di Peter Pan sono sempre nel cuore del nostro caro amico Max Rendina e di tutta l’organizzazione del 10° Rally di Roma Capitale – ha commentato a margine della conferenza stampa di presentazione in Campidoglio – Grazie alla visibilità che ci offrono vogliamo ringraziare sponsor e pubblico che decideranno di esserci accanto per sostenere i bambini malati di cancro che da ogni parte del mondo giungono a Roma per essere curati. Per tutto il tempo delle loro terapie queste famiglie trovano ospitalità gratuita all’interno della Grande Casa di Peter Pan. Tutti insieme possiamo essere parte della loro cura!”.

“Il nostro abbraccio all’Associazione Peter Pan – ha aggiunto Max Rendina – parte da molto lontano e sono davvero felice di averli con noi in questa edizione del Rally di Roma Capitale. Noi abbiamo dato un contributo e spero che il mondo del motorsport e del rally percepisca con slancio questa necessità. Siamo un mondo, tante gocce possono fare molto”.