Arctic Rally senza pubblico: Valtteri Bottas ci sarà

Il WRC va nel Circolo Polare Artico con l’Arctic Rally

Il WRC si avventurerà nel Circolo Polare Artico per la prima volta il mese prossimo di febbraio. Lo avevamo anticipato, pubblicando la bozza di calendario. Siamo stati, come spesso capita, accusati di fare illazioni. Non abbiamo risposto, sicuri di quello che avevamo scritto. In fondo, avevamo solo parlato con chi organizza la gara. Oggi festeggiano in Lapponia. Il promoter WRC ha aggiunto l’Arctic Rally Finland al calendario 2021.

Il nuovissimo evento su neve e ghiaccio si svolgerà a Rovaniemi dal 26 al 28 febbraio e sostituirà il Rally di Svezia annullato. Sarà l’unico incontro invernale puro del WRC. Seconda prova di dodici eventi. Una mossa astuta quella del Promoter WRC, con un MonteCarlo ancora in bilico e con l’annullamento della competizione storica dello stesso Monte.

L’annuncio significa che il Paese nordico ospiterà due prove WRC quest’anno. Il Rally di Finlandia, che si terrà sulle iconiche strade sterrate intorno a Jyväskylä, si svolgerà dal 29 luglio al 1 agosto. Rovaniemi, la capitale della provincia della Lapponia più settentrionale della Finlandia, si trova appena fuori dal Circolo Polare Artico. La competizione si svolgerà all’interno della regione, dove le temperature possono scendere sotto i -30° C a febbraio.

La città è notoriamente conosciuta come la casa di Babbo Natale (o Joulupukki, come viene chiamato in Finlandia) e attira anche un gran numero di turisti per vedere le splendide vedute dell’Aurora Boreale, meglio conosciute come l’aurora boreale.

Il rally inizia venerdì 26 febbraio con uno shakedown mattutino, in vista delle prove speciali di apertura della sera. Il sabato prevede tre test disputati due volte prima dell’ultima tappa di domenica, che si chiude con la Wolf Power Stage. Le dieci tappe coprono 260 km. Il rally si svolgerà secondo le rigide procedure nazionali, locali e FIA Covid-19 e gli organizzatori seguiranno tutti i protocolli per stabilire se i fan saranno ammessi.

L’amministratore delegato del Promoter WRC Jona Siebel è rimasto colpito dalla determinazione del promotore AKK Sports di organizzare il rally con breve preavviso. “Da quando è stato confermato a dicembre che il Rally di Svezia non si sarebbe svolto, abbiamo lavorato duramente con AKK Sports, la città di Rovaniemi e gli appassionati lì per cercare di realizzare questo evento. È stata una dura corsa contro il tempo e il mio ringraziamento va a tutte le persone coinvolte”, ha detto.

“Sebbene il rally inizi tra soli 44 giorni, sappiamo che AKK non lascerà nulla di intentato per garantire che raggiunga gli stessi standard elevati del tradizionale rally estivo di Finlandia. I rally invernali forniscono alcune delle azioni più spettacolari di questo sport. Un paese delle meraviglie pieno di neve e grandi banchine ghiacciate che costeggiano le strade sono il sogno di ogni pilota, quindi penso che il WRC si stia divertendo moltissimo”.