Il Rally Storico Città di Prato al via: si rinnova la sfida dei driver pratesi

Il 1° Rally Storico Città di Prato, previsto per questo fine settimana è pronto a dare il via alle sfide. Organizzato congiuntamente da Pistoia Corse e Sport e Motori, l’evento riporta le corse su strada sul territorio laniero dopo un’assenza che dura ben dal 2009 e lo fa con un plateau di partenti di livello. Una lista di adesioni dove i piloti pratesi la fanno da padroni e dove andranno a sfidare diversi “nomi” che hanno accettato la sfida proposta sulle strade della vallata del Bisenzio.

Per riportare un rally automobilistico a Prato, l’organizzazione ha lavorato in forte sinergia con le Amministrazioni del territorio, con i Comuni di Prato, Vaiano, Cantagallo, Vernio, Barberino, Sambuca Pistoiese Montale e Montemurlo, trovando ampia collaborazione ed entusiasmo, ponendo avanti a tutto la volontà di comunicare il territorio e far diventare la gara anche un utile stimolo per l’economia turistica del luogo. Significativa anche la vicinanza dell’Automobile Club Prato, che patrocina l’evento.
Riflettori puntati ovviamente sui piloti locali, “nomi” che hanno scritto pagine di storia sportiva nazionale, come Fabio Bolognesi o come anche Alessandro Gori e Brunero Guarducci, la “vecchia guardia” i quali hanno voluto onorare la gara casalinga presentandosi al via al meglio possibile. Bolognesi e Grossi saranno al via con una Ford Sierra Cosworth, Guarducci sarà della partita con la sua bellissima BMW M3 con la quale corre abitualmente nelle gare toscane. Pratesi di livello al via sono anche Emanuele Corti, da Montemurlo, velocissimo con le due ruote motrici, che debutterà con una trazione integrale, una Lancia Delta, Federico Zelko (Ford Escort) ed i fratelli Tommaso e Federico Buglisi, al via con una Opel Corsa. Puntano certamente alla vittoria assoluta il bolognese Simone Brusori, iscritto con una Porsche 911 RS, ma puntano all’alloro pure il senese Valter Pierangioli (Ford Sierra Cosworth 4×4) ed il lucchese Giovanni Mori, pure lui con una BMW M3.

Da seguire poi l’emiliano Stefano Gilli (Ford Sierra Coworth), spesso protagonista tra le “storiche”, come da seguire sarà il trentino Diego Gonzo, uno dei grandi protagonisti delle gare su terra anni novanta, al via con una Opel Corsa. Si presenta invece al via con una Opel Kadett GSi il giovane elbano Leonardo Pierulivo, spesso protagonista nelle gare su terra nazionali, mentre con la fida VolksWagen Golf GTI sarà al via Fabrizio Pierucci.. Tra le vetture della “regolarità sport” svetta nell’elenco iscritti la bellissima Lancia Stratos del livornese Walter Peccianti, ma sarà interessante ammirare anche vetture dal passato storico come le Lancia Delta integrale o le Toyota Celica St 185

Memorial Massimo Boretti

Il Rally Storico Città di Prato sarà anche l’occasione per ricordare il grande motorsport che ha caratterizzato gli anni ottanta non solo nel comprensorio laniero ma anche in tutta Italia. Verrà infatti assegnato il “Memorial Massimo Boretti”, fortemente voluto dalla famiglia dell’indimenticato pilota scomparso nel 2021, Campione TRN nel 1983 insieme al fratello Maurizio. Il trofeo andrà nelle mani del primo equipaggio locale classificato.

Le PS del Rally Città di Prato

Con questo rally, l’organizzazione si prefigge di far tornare in pianta stabile una competizione rallistica nell’area pratese, ponendo l’evento come stimolo per l’indotto turistico ricettivo, grazie alle presenze assicurate dal respiro nazionale della competizione, in grado di portare molte persone al seguito del rally sul territorio.
Le prove speciali saranno 4 diverse da disputare due volte, da corrersi in due giorni, tra sabato 11 giugno e domenica 12, per una distanza competitiva di 61,580 chilometri sui 352,570 totali. Saranno tutte nell’alta Valle del Bisenzio. La partenza sarà da Piazza del Mercato Nuovo in Prato, alle ore 16,00 di sabato 11 giugno, dopo la quale i concorrenti affronteranno le prime quattro “piesse”, per poi fare rientro a Prato per il riordinamento notturno a partire dalle ore 22,45. L’indomani, dalle ore 09,00, la sfida riprenderà per altre quattro fatiche cronometrate, con la bandiera a scacchi che sventolerà, sempre in Piazza del Mercato Nuovo dalle ore 15,25. Il quartier generale dell’evento sarà all’Art Hotel Museo, in viale della Repubblica, vicino al Casello autostradale “Prato Est” della A-11. Verifiche Tecniche e consegna documenti saranno alla Concessionaria Mazda, Volvo e Dr “Nuova 4M”, sulla tangenziale che da Prato porta ad Agliana e Pistoia.