Rally di Tindari 2021

Il Rally di Tindari 2021 fa bingo: 127 vetture al via

È una grande soddisfazione per CST Sport, aver chiuso le iscrizioni al 6º Tindari Rally, in calendario per il 27 e 28 novembre, superando ampiamente le tre cifre. La gara, ritornata in calendario dopo un anno di stop forzato causato dal Covid, registra 117 iscritti, 91 tra le “moderne” e 26 “storiche”. È un dato significativo, che registra il consueto interesse sinonimo di un lavoro svolto con professionalità e soprattutto passione tipica messinese. Inaspettato l’alto numero di partecipanti al 6º Tindari Rally Historic, numero mai così alto nelle precedenti edizioni e che supera notevolmente quello delle altre gare siciliane, ad eccezione della Targa Florio valida per il CIRAS.

Il 6º Tindari Rally da sempre rappresenta un volano per l’intero comprensorio come conferma la rinsaldata fiducia dei due comuni, oltre che di alcune realtà private, costantemente al fianco dell’organizzatore di Gioiosa Marea. Tutto lo staff è al lavoro per garantire il consueto standard alla competizione che sarà appuntamento conclusivo del Campionato Siciliano Rally per auto moderne ed auto storiche, l’ambita serie promossa dalla Delegazione ACI Sport Sicilia.

Particolarmente esaltante il percorso ricavato su strade dove sono state scritte memorabili pagine dei rally italiani ed europei.

Sabato 27 novembre la giornata è riservata alle operazioni preliminari, anche se i motori da corsa si accenderanno per lo shakedown, il test con le auto da gara, che permetterà di decidere le strategie per la competizione.

I cronometri scatteranno alle 9 di domenica 28 novembre con il via dalla Zona Industriale di Patti, che sarà anche sede dei riordinamenti e del parco assistenza. “San Piero Patti” da 9,05 Km e “Moreri” da 8,5 Km le due prove speciali che saranno percorse dai concorrenti per tre volte. L’Arrivo è in programma alle 18.30 presso l’Agriturismo “La Porticella”, sede del centro servizi e poco distate dal parco assistenza.

Grandi nomi al via, fra i quali spicca quello del quattro volte vincitore della gara Totò Riolo su Volkswagen Polo GTI R5 e di Marco Pollara su Skoda Fabia R5, fresco vincitore della Aci Sport Rally Cup Italia Under 25. Pronti ad inserirsi nella lotta per la vittoria anche il giovanissimo nisseno Salvatore Lo Cascio su Skoda Fabia R5 ed il romano Fabio Angelucci su Volkswagen Polo GTI R5.

Fra le due ruote motrici spiccano i nomi di Giuseppe Nucita su Peugeot 208 R2C, Rosario Siragusano su Peugeot 106 K10 e Michele Coriglie su Peugeot 208 R2b.

Lotta tutta tedesca nelle storiche con Natale Mannino e Marco Savioli su Porsche 911 di secondo raggruppamento e Pierluigi Fullone su BMW M3 di quarto raggruppamento.