Il Rally di Estonia accoglie il popolo del WRC

Per il terzo anno consecutivo il Rally di Estonia farà parte del Campionato del Mondo Rally, che in questo 2022 festeggia il suo 50° anniversario. Dopo una pausa di due anni, le cerimonie di partenza e di arrivo del rally si terranno nel cuore di Tartu, presso la Town Hall Square, dove il 14 luglio si svolgerà la cerimonia di partenza del rally e il concerto 5 Minuti.

Il rally sarà composto da 24 prove speciali per un totale di 313,84 chilometri cronometrati, suddivisi in quattro giornate di gara e tre tappe. La gara prenderà il via nella serata di giovedì 14 luglio con la speciale spettacolo Visit Estonia / Tartu (Km 1,66). La giornata successiva, quella di venerdì 15 luglio, il rally si snoderà lungo le tecniche e veloci speciali di Peipisääre, Mustvee, Raanitsa e Vastsemõisa.

Sabato 16 luglio spazio alle grandi classiche della gara baltica con un altro poker di prove da ripetersi due volte: Elva, Maekula, Otepaa e Neeruti. A queste va aggiunta in serata la ripetizione della prova speciale di Tartu, già disputata nel tardo pomeriggio del giovedì. Chiusura di gara domenica 17 luglio con l’effettuazione di tre prove da ripetersi due volte, con la speciale Kambja che fungerà da power-stage.

Per la gara, gli organizzatori hanno studiato oltre 70 aeree spettatori suddivise in tre diverse categorie: Arena, Area e Spot. Gli appassionati potranno dunque scegliere tra quattrodici diverse soluzioni per i biglietti d’accesso alle speciali. Si va da un pass per il rally della durata di quattro giorni a pass giornalieri. Stessa cosa dicasi per i pass “VIP”. Il parco assistenza, aperto al pubblico sarà situato presso il Museo Nazionale Estone, qui gli spettatori potranno godere del lavoro dei meccanici e dei vari Team. Inoltre, al termine della giornata il pubblico potrà assistere a Top 3 Meet the Crews, che sarà presentata da Rebecca Williams, volto noto di WRC All Live .

La cerimonia di partenza sarà celebrata alle 18.00 del 14 luglio è vedrà presenti i più importanti artisti estoni, la prima vettura salirà sul palco partenza alle ore 18.30 per poi recarsi alla prova spettacolo che partirà alle ore 20.38. Gli spettatori potranno ammirare le evoluzioni delle nuove Rally1, su una queste siederà l’idolo di casa Ott Tänak e Martin Järveoja, freschi vincitori del Rally Italia Sardegna.

Entusiasta il direttore di gara, l’ex pilota Urmo Aava : “Sono felice di vedere le nuove Rally1 in Estonia. Sono entusiasta di avere al via Ott e Martin, vincitori in tre occasioni della gara di casa, ma anche Kalle Rovanperä e Jonne Halttunen, vincitori lo scorso anno, e Craig Breen e Paul Nagle, che in Estonia hanno colto due podi. Avremo tanti piloti locali nelle support series (WRC2 e WRC3 Junior) con Egon Kaur, Georg Linnamäe e Robert Virves che potranno inserirsi nella lotta per la vittoria finale.

Jari-Matti Latvala (Toyota Gazoo Racing WRT): “Il nostro obiettivo è vincere sia il Campionato Piloti che quello Costruttori. La prima metà della stagione è andata bene, ma sappiamo perfettamente che Hyundai sta crescendo tantissimo”.

Adrien Fourmaux (M-Sport Ford WRT): “Del prossimo tris di gare, l’Estonia è quella in cui ho più esperienza. E’ un bel rally, dove le velocità medie saranno altissime, ci attende una grande sfida. Gli occhi dei tifosi locali saranno tutti per Ott Tanak”

Ott Tänak (Hyundai Shell Mobis WRT): “L’Estonia, come Nuova Zelanda, Safari e Finlandia sono gare molto particolari con caratteristiche uniche. In Estonia ci sono strade molto veloci e lisce con tratti collinari, caratteristiche simili forse le possiamo trovare in Svezia. Purtroppo avere i test limitati non aiuta”.