Pinopic-Barbaro al Rally Il Ciocco 2019 nello scatto Photo Angeli

Il Rally del Ciocco porta bene anche a ‘PinoPic’ e a Giovanni Barbaro

Positiva la trasferta della Project Rally Team, per quanto tribolata, la trasferta al Rally del Ciocco, non solo per Simone Campedelli, ma anche per l’altro portacolori ‘PinoPic‘, al secolo Giuseppe Picciuca. Seppur all’esordio tanto sulle strade della Garfagnana, quanto al volante della Suzuki Swift Sport del team Europea Service, il driver madonita (originario di Polizzi Generosa), classe 1989, navigato per la prima volta dall’esperto pattese Giovanni Barbaro, ha concluso terzo in classe R1B, alla luce di una performance in crescendo.

La terza piazza di categoria? Equivale ad una vera e propria vittoria. Ma quanta fatica, è stata durissima – ha sottolineato Picciuca – Nella prima ps del sabato, infatti, abbiamo storto il braccetto e bucato la gomma anteriore sinistra per via di una toccata. Cambiato lo pneumatico e raddrizzato il pezzo col cric, alla bell’e meglio, siamo stati costretti ad affrontare in tali condizioni anche le rimanenti sei frazioni cronometrate. Per oltre 100 chilometri, problemi allo sterzo e alla ruota (sostituita tre volte perché costantemente usurata dallo stretto contatto con la carrozzeria ndr), non ci hanno dato tregua, obbligandoci a mantenere bassi i ritmi. Siamo riusciti a risolvere il tutto solo al penultimo parco assistenza e solo da lì, di fatto, è iniziata la nostra gara vera e propria‘.

La medesima “speciale”, ovvero il primo passaggio della “Massa-Sassorosso”, si è rivelata fatale, invece, per l’attesa Corinne Federighi. La conduttrice toscana, ma siciliana d’adozione, affiancata nell’abitacolo della Renault Clio R3 della SMD Racing dall’altra giovane Ilaria Rapisarda, infatti, è stata costretta al ritiro per una toccata ad un chilometro dalla fine.