Dani Sordo con la Hyundai i20 WRC Plus al Rally del Portogallo 2019

Il Portogallo in numeri, record di WRC2 al via

Sarà un Rally del Portogallo da record sotto diversi aspetti, a partire dal numero di iscritti, ben 100, gli equipaggi che si sfideranno sulle strade lusitane. Di questi, 12 sono su vetture Rally1, ovvero quelle della nuova generazione con M-Sport che si presenta in forze con ben cinque Ford Puma Rally1 al via, numeri record anche nel WRC2 con 41 vetture iscritte al Campionato.

Partiamo con le Rally1 che, come detto, saranno dodici. Diverse le novità nelle line-up delle Case, rispetto al Rally di Croazia. Innanzitutto, il tanto atteso ritorno di Sébastien Loeb, vincitore del Rally Montecarlo che andrà a impreziosire la formazione M-Sport che già comprende un Craig Breen in cerca di conferme dopo il quarto posto colto in Croazia e Gus Greensmith, Adrien Fourmaux e Pierre-Louis Loubet tutti e tre chiamati al riscatto dopo un Croazia a dir poco disastroso.

Altro ritorno attesissimo era quello di Sébastien Ogier, il campione del mondo rally in carica torna al volante della Yaris Rally1 dove sostituirà Esapakka Lappi. C’è ovviamente Elfyn Evans, reduce da un inizio di Mondiale al di sotto delle attese e dal leader del campionato Kalle Rovanpera, che avrà l’ingrato compito di aprire e pulire le strade nella prima giornata di gara. Al via anche una quarta Yaris Rally1, affidata al sempre più convincente Takamoto Katsuta, che correrà con i colori del Toyota Next Generation Team.

Chiudiamo il capitolo Rally1 con Hyundai Motorsport. Anche la casa coreana, così come M-Sport e Toyota, presenterà una importate novità nella sua line-up. Al posto di Oliver Solberg, reduce anche lui come Evans e Fourmaux da un’avvio di stagione non sufficiente, ci sarà lo spagnolo Dani Sordo alla sua prima uscita con le vettura della nuova generazione. Lo spagnolo avrà una grande occasione, data dalla favorevolissima posizione di partenza nella prima giornata di gara.

Esplosivo si annuncia il WRC2 che conta 41 equipaggi iscritti. Numeri record e grande spettacolo atteso tra i big del Campionato che dovranno vedersela contro gli esperti piloti locali che sicuramente vorranno ben figurare tra le strade amiche. I favori del pronostico sono tutti per Andreas Mikkelsen e Teemu Suninen, i due piloti nordici profondi conoscitori della gara lusitana proveranno a portare a casa bottino pieno. Diversi gli outsider che proveranno a far saltare il pronostico da Oliver Solberg, passando per Jan Solans, Chris Ingram, Yoann Rossel, Eric Camilli e Kajto. Tra i locali occhi puntati su Armindo Araujo, Bruno Magalhanes e Pedro Almedia.

Chiusura col WRC3 con sette equipaggi iscritti, con terzo capitolo della sfida tra Jon Amstrong e Lauri Joona. I due arrivano a pari merito al round portoghese, ma dovranno guardarsi le spalle dalla voglia di rivincita di Sami Pajari, JyBé Franceschi e Robert Virves che dovranno puntare al bottino grosso per rilanciarsi in ottica classifica di campionato assoluto e Junior.

Come detto fondamentale sarà l’ordine di partenza della prima giornata di gara che vedrà Kalle Rovanpera spazzare le strade, in quanto primo pilota a partire sulle speciali. Alle sue spalle scatteranno Thierry Neuville e Craig Breen, quarto a partire sarà Sébastien Loeb mentre Sébastien Ogier scatterà per ottavo. Il meteo al momento mette nuvoloso per la giornata di venerdì e sabato, mentre la pioggia potrebbe arrivare nella giornata di domenica, ma vi daremmo maggiori informazioni sul meteo nelle prossime giornate.