Il WRC pensa al Nurburgring

Il Deutschland Rally potrebbe ispirarsi al ”modello Monza”

Il Deutschland Rally, cancellato nel 2020 a causa del Sars-Cov2, cerca una nuova casa. In questo anno sabbatico, dopo aver lasciato il Saarland, il Nürburgring sembra poter essere una soluzione ideale per l’edizione del 2022. L’indiscrezione è arrivata direttamente dal tedesco Rallye Magazin.

L’obiettvo degli organizzatori dell’evento tedesco sarà in futuro quello di spostarsi sempre di più verso “l’inferno verde”, come lo aveva soprannominato l’ex pilota di Formula 1 Jackie Stewart. Ad ogni modo, verranno comunque conservate prove speciali storiche come quella della Mosella lungo i vigneti o come la nota Baumholder.

E’ ancora ignoto ed è difficile capire quale tracciato sarà utilizzato per il World Rally Championship, poiché il Nürburgring è un complesso di tanti circuti. La configurazione Nordschleife è quella utilizzata di più durante i track days e dalle case automobiistiche per testare le vetture ad altre prestazioni. La serie del World RX ha corso sulla Müllenbachschleife, il complesso situato più a sud.

L’ADAC potrebbe soddisfare l’intendo del WRC Promotor perché, con una buona pianificazione, il finale del Rallye Deutschland e la gara del World RX potrebbero corrispondere. Il WRC Promotor GmbH ha preso il World Rallycross da circa un mese e, insieme alla FIA, si occuperanno di sviluppare la serie che era rimasta senza un promotore.