Il Covid-19 ferma Hayden Paddon in Estonia

La fortuna e Hayden Paddon negli ultimi anni, è certo, non hanno fatto pace. Il neo-zelandese, che rientrava nel giro iridato dopo un’assenza di alcune stagioni, è stato costretto ad alzare bandiera bianca al Rally di Estonia a causa della positività ad un test Covid-19.

Il pluricampione nazionale neozelandese al momento del ritiro occupava la diciottesima posizione assoluta e ottava di WRC2 Open e accusava però alcuni problemi al motore della sua Hyundai i20 Rally2. A spiegare i motivi del ritiro è lo stesso pilota in un post tramite i canali social.

“Purtroppo abbiamo dovuto ritirarci dal Rally di Estonia – ha dichiarato Hayden Paddon -. Sono distrutto, ma non potevamo fare altro che ritirarci. Ho iniziato a star poco bene la notte scorsa, ho effettuato un test Covid con risultato negativo. Stamattina (venerdì per chi legge) ho continuato a star poco bene, non riuscivo a concentrarmi pienamente sulla gara. Al service park di mezzogiorno, allora ho deciso di fare un altro test Covid, che purtroppo ha avuto esito positivo. Questo significava ritiro dal rally e il dover seguire tutti i protocolli necessari. Ringrazio Hyundai New Zeland per la comprensione. Ora ci concentreremmo sul recupero della salute e sulla preparazione del prossimo appuntamento in Finlandia. Chiedo scusa a tutti.”