,

Il Bianco Azzurro è di Alessio Pisi

Rally Bianco Azzurro 2024

Prova di forza del pilota ligure che vince tutte le speciali e s’impone nella gara sammarinese assieme a Daniele Conti. Seconda piazza per Vagnini-Cefis

Il Rally Bianco Azzurro continua a essere la gara di Alessio Pisi, il pilota d’origine ligure che, dopo aver conquistato la vittoria nel 2022, si è riconfermato vincitore anche quest’anno nella gara sammarinese, al volante della Skoda Fabia R5 preparata da Pavel Group, con il navigatore Daniele Conti. “Sono davvero contento, questa vittoria rappresenta per me una rivincita personale dopo essere stato costretto al ritiro nella passata edizione”, ha commentato il vincitore. “Siamo stati concentrati per tutto il weekend e non abbiamo commesso errori. Voglio fare i complimenti al team per avermi fornito una macchina perfetta. Una menzione speciale va anche alla Scuderia per aver allestito delle prove così belle e divertenti”.

Il dominio di Pisi è stato assoluto: ha vinto tutte le prove speciali previste nelle due giornate di gara e ha distanziato di oltre 50 secondi il sammarinese Jader Vagnini, navigato per l’occasione da Giulia Cefis. Sul terzo gradino del podio un’altra Skoda, quella di Paolo Segantini con il navigatore Davide Castiglioni. Quarto posto di Marco Belli e Stefano Costi con la Hyundai i20, seguiti da Franco Ricciardi e Mattia Bartolucci, primi di classe Rally4 con la 208, e Fontani-Bernardi, pure loro su Fabi.

La Renault Clio di Lorenzo Lessi e Luca Bartolini si è piazzata al settimo posto assoluto davanti a Angelo Montanari e Umberto Bollini (Skoda Fabia), con Bollini che ha anche conquistato il Trofeo Memorial Svilio Stefanelli, in qualità di miglior navigatore sammarinese. Noni Pancotti-Zanotti con la Clio Williams di classe A7 davanti alla Citroen C2 R2 di Turrini-Bucciarelli.

Nella gara delle auto storiche, la vittoria è andata ad Alessandro Bonafè con Giovanni Vanti alle note della Porsche 911 SC. Il secondo e il terzo posto sono stati conquistati dalle BMW 320 E21 di Giovanni Muccioli ed Elia Albani e Nicolò e Mattia Brigliadori. “Correre a San Marino è sempre speciale, si respira un’atmosfera unica e le prove sono state davvero belle e impegnative”, ha dichiarato Bonafè all’arrivo in Piazza Bertoldi. Marcello Colombini, navigato da Marco Selva, è stato costretto al ritiro a causa di un problema meccanico durante la PS3 mentre un incidente ha messo fuori gioco la Ford Escort di Nemo Mazza e Riccardo Biordi, fortunatamente senza gravi conseguenze.