Ecco la nuova Opel Corsa e-Rally

Ibrido e WRC: tra prove di futuro e problemi seri

Jean Todt, a differenza dei suoi predecessori, è uno che fa. E questa è sicuramente una dote. Solo chi non fa non sbaglia e comunque è sempre importante valutare l’errore e perdonare chi sbaglia in buona fede. Un’altra dote del presidente della Fia – quel presidente che ha rilanciato il World Rally Championship, dopo che per anni un certo Max Mosley si era impegnato per massacrarlo a discapito della F1 – è quella di essere aperto alle novità.

Grande conoscitore della tecnologia, Todt è molto attento alle innovazioni. Pochi mesi fa, il presidente della Federazione internazionale dell’Automobile diceva: “È davvero frustrante per me vedere che i rally ancora non utilizzano la tecnologia ibrida. La ragione è legata ai team. Mi è stato detto che i Costruttori non vogliono cambiare l’attuale regolamento. Per me questa è una posizione assurda, perché quando vado ai saloni internazionali vedo solo nuove tecnologie”.

Dopo pochi mesi, il vento sembra aver cambiato direzione e finalmente è stato annunciato in via definitiva che il WRC, o Campionato del Mondo Rally che dir si voglia, introdurrà con uno specifico regolamento anche i motori di tipo ibrido, molto probabilmente a partire dal 2022. Jean Todt non ha mai fatto mistero che il Mondiale Rally, prima o poi, dovrà aprire all’utilizzo di queste nuove tecnologie. Ma perché l’ibrido nei rally proprio adesso, momento in cui quasi tutto il mondo si sta orientando all’elettrico?

Questo è un contenuto premium. Continua la tua lettura sul giornale. Scarica l’app o accedi da PC, abbonati e immergiti nella tua più grande passione

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

  • Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito
  • Le nostre app sono gratuite
  • Dopo aver effettuato la registrazione (clicca qui), ci si potrà abbonare

Si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

  • La singola copia di RS a 2 euro
  • L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) a 25 euro*
  • L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) a 60 euro*

*Chi si abbona o rinnova entro fine giugno 2020 riceverà tre mesi in omaggio

Si può scegliere se leggere il giornale sul PC o su smartphone e tablet (tramite l’apposita app di Android e IOS) o se farsi leggere gli articoli, ascoltandone i contenuti. Si può accedere all’archivio storico di RS gratuitamente per tutta la durata dell’abbonamento.

Abbonamento digitale RS